Mondiali Skiroll Val di Fiemme: dominano i russi, bronzo per Federico Pellegrino al maschile, argento Debertolis e bronzo De Martin al femminile nella Long Distance

Di GIANCARLO COSTA ,

Clara, Bonaldi e Pellegrino.jpg
Clara, Bonaldi e Pellegrino.jpg

Tre vittorie su quattro e testa del medagliere, meglio di così non potevano concludersi questi Campionati del Mondo di skiroll per la Russia che, grazie alla Long Distance, sopravanza Italia e Svezia e termina prima nel computo totale di medaglie ottenute in Val di Fiemme. Russia con sei ori, quattro argenti e sei bronzi, Italia con quattro ori, sei argenti e tre bronzi, Svezia accreditata di quattro ori, cinque argenti e cinque bronzi.

Le gare di Long Distance di oggi si sono svolte su una distanza 25 km per i senior e per i concorrenti della gara promozionale, 19 km con partenza a Cavalese invece per donne e junior. Al via, in testa a tutti, Maurizio Fondriest, campione del mondo 1988 di ciclismo che con la sua bici in qualche attimo è stato… messo in difficoltà dagli skirollisti più veloci.

La gara maschile tra i senior è stata impegnativa, emozionante ed avvincente; il ritmo tra i primi è stato costantemente elevato. A spuntarla è stato il russo campione olimpico di fondo Eugeniy Dementiev, che ha assunto il ruolo di battistrada sin dalle prime fasi della competizione, fino a quando, nella parte finale dell’ultima salita, gli inseguitori Federico Pellegrino e Robin Norum, a corto di fiato, si sono sfilati dedicandosi ad una lotta per il secondo posto che ha visto primeggiare lo svedese. Norum è riuscito così ad aggiudicarsi anche la Coppa del Mondo senior, in una sfida all’ultimo punto con Emanuele Becchis. Bronzo dunque per il “nostro” Pellegrino, che a fine gara non fa drammi: “Sapevo che la gara si sarebbe decisa sull’ultimo muro, negli ultimi 2 km mi sono mancate le braccia, sono molto contento perché non mi ero fissato alcun obiettivo se non quello di correre bene e tener duro sino alla fine”.

Fra le donne senior successo per Marika Sundin (SWE) davanti ad Ilaria Debertolis e Virginia De Martin Topranin: “Abbiamo onorato la Val di Fiemme che ci ospita tante volte per gli allenamenti, per i Mondiali e le gare, e il fondo italiano. La svedese ci è scappata ma temevamo che “tirando” saremmo poi scoppiate”.

Andrey Nischakov, Andrey Ustyukhov ed Eugeniy Kudryavtsev sono finiti nell’ordine nella gara junior maschile: “Avere un podio interamente russo è una soddisfazione incredibile”, recitano in coro i tre. Fra le donne (junior) ennesimo successo russo con Maria Kondratenko che termina davanti a Ilenia Defrancesco: “Non credevo di arrivare così davanti, è sempre bello fare un buon risultato in casa, poi oggi lungo la strada c’era tanta gente che conoscevo a fare il tifo per me”. Alle sue spalle l’altra russa Tatiana Chvanova e, quarta, Lisa Bolzan.

Appassionante ed affollata la gara “open” partita da Molina. E, vista la giornata, non poteva che essere un ennesimo successo russo. Il forte fondista russo Nikita Kriukov ha colto un successo su Alfio Di Gregorio, skirollista doc soprattutto di qualche anno fa, Luca Orlandi e Mattia Pellegrin, vincitore lo scorso anno della Up-Hill di Coppa del Mondo. E per fare en plein, ecco la vittoria per la Russia anche al femminile con Svetlana Hvostunkova sulle italiane Druidi e Zanon.

La prova senior, per volere della giuria, è partita da Molina a velocità controllata, il vero start è stato dato a Castello per evitare, in gara, un tratto in pavè. Interessante il confronto tra la gara “open” di Kriukov, partita effettivamente da Molina, e quella senior di Dementiev: il primo ha chiuso con 58’36”, il secondo con 48’19”.

Buon pubblico a lato strada, concentrato soprattutto sulle ultime rampe prima di Bellamonte, complice anche l’iniziativa Fiemme Senz’Auto.

Quattro giornate intense che hanno avvicinato tanti sportivi a questa disciplina, che in ognuna delle competizioni ha avuto il caloroso appoggio della gente e dell’enorme lavoro svolto dal Comitato Nordic Ski Fiemme presieduto da Bruno Felicetti e con centinaia di volontari.

Tutte le gare di questi Campionati del Mondo di Skiroll saranno trasmesse mercoledì 30 settembre, a partire dalle 15, su Rai Sport 1, oltre che sulle internazionali Eurosport, NRK (Norvegia) e SVT (Svezia). 

Prossimo appuntamento da segnare in agenda quello del 9 e 10 gennaio 2016 in Val di Fiemme, quando il FIS Tour de Ski celebrerà il decennale.

Long Distance – Senior Men

1 Dementiev Eugeniy Rus 48:19.00; 2 Norum Robin Swe 48:26.58; 3 Pellegrino Federico Ita 48:32.00; 4 Pepene Paul Constantin Rou 48:41.24; 5 Bonaldi Sergio Ita 48:46.13; 6 Clara Roland Ita 48:50.52; 7 Paredi Simone Ita 48:56.08; 8 Hogiu Petrica Rou 49:02.50; 9 Ploskonosov Dmitriy Rus 49:32.25; 10 Mailler Clement Fra 49:41.35

Long Distance – Senior Ladies

1 Sundin Marika Swe 47:42.96; 2 Debertolis Ilaria Ita 48:16.47; 3 De Martin Topranin Virginia Ita 48:21.80; 4 Mikhailova Olga Rus 48:36.91; 5 Nikolaeva Svetlana Rus 48:42.45; 6 Prochazkova Alena Svk 49:08.34; 7 Antsybor Maryna Ukr 49:23.46; 8 Soemskar Linn Swe 49:53.20; 9 Nesterenko Lada Ukr 49:59.37; 10 Serdyuk Kateryna Ukr 50:12.51

Long Distance – Junior Men

1 Nischakov Andrey Rus 44:51.87; 2 Ustyukhov Andrey Rus 44:53.65; 3 Kudryavtsev Evgeniy Rus 44:56.18; 4 Fredriksson Marcus Swe 45:15.69; 5 Koristek Jan Svk 45:18.27; 6 Cioanca Alin Florin Rou 45:25.17; 7 Buskqvist Alfred Swe 45:27.15; 8 Bikse Indulis Lat 45:27.45; 9 Popa Raul Mihai Rou 45:35.37; 10 Carlet Alessandro Ita 45:36.00

Long Distance – Junior Ladies

1 Kondratenko Maria Rus 53:07.68; 2 Defrancesco Ilenia Ita 53:10.05; 3 Chvanova Tatiana Rus 53:42.01; 4 Bolzan Lisa Ita 54:45.03; 5 Olsen Amalie Honerud Nor 54:49.62; 6 Burtseva Elizaveta Rus 54:55.35; 7 Rockstroh Anna Ger 54:58.42; 8 Olsson Sandra Swe 55:18.68; 9 Broll Veronika Ita 55:53.69; 10 Ariuntungalag Enkhbayar Mgl 56:13.03

Long Distance – Open Race - Men

1 Kriukov Nikita Rus 58:36.69; 2 Di Gregorio Alfio Ita 58:43.88; 3 Orlandi Luca Ita 1h00:28.66; 4 Pellegrin Mattia Ita 1h01:31.78; 5 Debertolis Bruno Ita 1h02:14.24; 6 Zanotto Stefano Ita 1h03:02.11; 7 Radovan Matteo Ita 1h03:42.10; 8 Morandini Nicola Ita 1h03:46.30; 9 Fontanive Damiano Ita 1h03:49.76; 10 Dalla Via Alberto Ita 1h04:07.18

Long Distance – Open Race - Ladies

1 Hvostunkova Svetlana Rus 1h14:06.22; 2 Druidi Viviana Ita 1h22:58.13; 3 Zanon Stefania Ita 1h25:45.71

World Cup Overall Standing Senior Men

1 Norum Robin Swe (646); 2 Becchis Emanuele Ita (597); 3 Andresen Ragnar Bragvin Nor (437)

World Cup Overall Standing Senior Ladies

1 Soemskar Linn Swe (934); 2 Sundin Marika Swe (678); 3 Kaminskaya Valiantsina Blr (576)

World Cup Overall Standing Junior Men

1 Fredriksson Marcus Swe (812); 2 Buskqvist Alfred Swe (668); 3 Becchis Francesco Ita (497)

World Cup Overall Standing Junior Ladies

1 Letucheva Olga Rus (841); 2 Bolzan Lisa Ita (825); 3 Chvanova Tatiana Rus (820)

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti