Millet Rise Up, Join Us per un’esperienza di scialpinismo con Marco Camandona

Di GIANCARLO COSTA ,

Marco Camandona organizzatore Tour du Rutor Extreme 2020
Marco Camandona organizzatore Tour du Rutor Extreme 2020

Che cosa significa Millet Rise Up, Join Us? Dal 6 novembre all’8 dicembre 2019 si può raccontare con uno scatto.
Elevarsi, lasciare tutto dietro di sé, scoprire nuovi orizzonti. Raggiungere la vetta, pensare già alla prossima sfida: in una parola Rise Up.
Dal 6 novembre all’8 dicembre 2019, il contest Millet RISE UP, JOIN US offre la possibilità a tutti gli appassionati di montagna di vivere un’esperienza di scialpinismo con Marco Camandona, alpinista di fama internazionale che ogni giorno sceglie l’equipaggiamento MILLET per le sue sfide. Il contest è aperto a tutti, sia agli appassionati che praticano già scialpinismo che ai principianti che vogliono avvicinarsi a questo sport estremo.

Partecipare è semplice: sul sito www.contest.millet-mountain.com/rise-up-join-us si può raccontare cosa significa Rise Up attraverso uno scatto e una frase di massimo 240 caratteri. Una giuria di esperti selezionerà i 10 scatti vincenti, quelli che più incarnano la filosofia Rise Up. Gli autori dei 10 scatti saranno protagonisti di un’esperienza di avvicinamento e preparazione allo sci alpinismo con Marco Camandona in Val D’Aosta, la terra che ospiterà il Millet Tour du Rutor Extrême 2020.
E la sfida non finisce qui. Durante la giornata di scialpinismo, Marco Camandona chiederà ai 10 finalisti di registrare un videomessaggio con la propria visione di Rise Up anche alla luce dell’esperienza appena vissuta. Una giuria di esperti guidata da Marco Camandona selezionerà i 4 videomessaggi più in linea con i valori del marchio Millet: autenticità e voglia di andare oltre i propri limiti. Gli autori dei 4 videomessaggi vivranno due giorni indimenticabili al Millet Tour du Rutor Extrême 2020 in compagnia degli atleti provenienti da tutto il mondo.

A dare il via al concorso proprio Marco Camandona, alpinista e direttore tecnico del Millet Tour du Rutor Extrême, che descrive con questo scatto e questa frase la sua personale visione di Rise Up.
“Rise Up è l’immagine di un momento, di quando si arriva sulla vetta e si alzano le mani come a voler abbracciare il cielo”. E poi aggiunge: “Rise Up è sicuramente anche uno stimolo ad alzare l’asticella delle difficoltà, naturalmente sempre in totale sicurezza”.

Per accedere al contest collegarsi al sito contest.millet-mountain.com/rise-up-join-us e in bocca al lupo! Rise Up, Join Us.

Millet Tour du Rutor Extreme

Il Millet Tour du Rutor Extrême che si disputerà dal 26 al 29 marzo 2020, è una tra le più spettacolari e moderne gare a coppie sci alpinistiche a cadenza biennale. Nato ufficialmente nel 1933 sul ghiacciaio del Rutor, versante di La Thuile, ha poi trovato la sua definitiva collocazione nel cuore della Valgrisenche. Dopo diversi anni di stop, il Tour du Rutor rinasce nel 1995 per volontà dello sci club Corrado Gex di Arvier e di alcuni giovani appassionati di alpinismo. Il Millet Tour du Rutor Extrême fa parte de La Grande Course, il circuito delle gare più belle e prestigiose dell’arco alpino e dei Pirenei. Circuito nel quale spiccano Pierra Menta, Trofeo Mezzalama, Patrouille des Glaciers, Adamello Ski raid e Altitoy Ternua (che si svolge nei Pirenei). Oggi come 84 anni fa, per gli amanti di sci e pelli di foca, neve fresca e creste aeree, quella valdostana è una gara assolutamente da non perdere.

Fonte Comunity Lab

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti