Milano Montagna Festival

Di GIANCARLO COSTA ,

Milano Montagna Festival manifesto
Milano Montagna Festival manifesto

Per una settimana Milano promuove la cultura della montagna e dello sport con eventi in città, nelle scuole, nelle palestre, librerie, cinema e mostre. Da lunedì 14 a domenica 20 ottobre 2019 si svolge la prima edizione della Milano Montagna Week, edizione estesa dello storico Milano Montagna Festival dedicato alla promozione della cultura della montagna e dello sport outdoor. Cuore della manifestazione, anche quest’anno, le quattro giornate in programma da giovedì 17 a domenica 20 ottobre 2019 a Base Milano.

La Milano Montagna Week 2019 ha preso il via con il grande alpinista Simone Moro presso l’Auditorium di Milano: specializzato nelle spedizioni invernali, ha ripercorso le sue imprese con l’aiuto di eccezionali immagini delle più famose montagne della Terra.
All’interno del programma della Milano Montagna Week 2019 spiccano i Sustainable Outdoor Days, i quattro giorni a Base Milano dedicati a imprese, grandi atleti, film in anteprima internazionale e un focus sulla sostenibilità: da giovedì 17 a domenica 20 ottobre è attesa una serie di ospiti internazionali che calcano il parco di Base Milano. Sabato 19 alle ore 21.00 c'è il Piolet d’Or alla carriera Krzysztof Wielicki (sabato 19, ore 21.00), l’alpinista disabile Tom Belz (giovedì 17, ore 20.00), il biker bronzo olimpico a Londra Marco Aurelio Fontana (venerdì 18, ore 19.00), lo specialista del parapendio Aaron Durogati (giovedì 17, ore 21.00), i freerider Caro North e Shanty Cipolli (sabato 19, ore 19.30), gli scialpinisti Michele Boscacci, Alba De Silvestro e Nadir Maguet (giovedì 17, ore 21.45), lo snowboarder Ettore Personnettaz (sabato 19, ore 16.45), e molti altri ancora.

Non mancano i film in anteprima internazionale e nazionale, come The Fifty di Cody Townsend e Bjarne Salén (giovedì 17, ore 23.00) e Rotpunkt di Patagonia (venerdì 18, ore 21.30), accompagnati da grandi retrospettive, come The Blizzard of Aahhh’s di Greg Stump (sabato 19, ore 23.30) e Cumbre, il capolavoro di Fulvio Mariani (venerdì 18, ore 23.55).
Particolarmente corposa quest’anno, grazie al supporto di Luca Calvi, la parte editoriale: moltissimi gli autori che presentano i propri libri su alpinismo, sport outdoor, grandi personaggi ma anche cambiamenti climatici. Tra gli ospiti anche Marco Albino Ferrari, punto di riferimento per gli amanti della montagna e autore del libro Nel castello delle storie: montagne, ghiacciai, foreste da oggi al 1778 (sabato 19, ore 22.00). Torna poi la Biblioteca Milano Montagna, con una collezione di libri sempre più ampia.

Durante i Sustainable Outdoor Days la giornata di domenica 20 ottobre è interamente dedicata alla sostenibilità ambientale. Tra gli ospiti figurano Michele Freppaz (domenica 20, ore 19.15), lo snowboarder e videomaker come Luca Albrisi (domenica 20, ore 14.30) ma anche gruppi di giovani attivisti. Alla programmazione della Sustainable Sunday si aggiungono gli esperti di Lter-Italia, che illustrano come i cittadini possono essere coinvolti nell’osservazione scientifica con strumenti smart e Alex Weller che presenta Patagonia Action Works, la nuova piattaforma che connette le persone con il mondo delle associazioni no-profit che si occupano di biodiversità, cambiamento climatico, acqua, terreno o comunità (domenica 20, ore 16.00). Nella domenica della sostenibilità viene anche presentato anche il Progetto AttivAree Valli Resilienti, con un approfondimento sul turismo inclusivo, sostenibile e slow alla scoperta delle valli Trompia e Sabbia (domenica 20, ore 18.45).

Come tutti gli anni, Milano Montagna ospita il protagonista dell’impresa più importante dell’anno: a chiusura dei Sustainable Outdoor Days e quindi della Milano Montagna Week 2019, viene accolto sul palco di Base Milano, l’alpinista piemontese Cala Cimenti (domenica 20, ore 20.00), che racconta la discesa in sci della nona vetta più alta al mondo, il Nanga Parbat, e la prima scalata assoluta - con successiva discesa in sci - del Gasherbrum VII.
Come ogni anno, le giornate a Base Milano prevedono diversi momenti dedicati all’attività sportiva, come lo yoga con Alberto Milani (venerdì 18, ore 18.30-20.30; sabato 19, ore 10.30-12.30; sabato 20, ore 16.00-18.00) e lo sci alpino sul simulatore messo a disposizione da Fisi Milano, ma soprattutto l’arrampicata sportiva: un’ampia struttura interna per il bouldering ospita un contest gestito da Manga Climbing (sabato 19 e domenica 20, ore 10.00-19.00), mentre all’esterno torna la parete attrezzata per corda gestita dal Cai Milano (sabato 19, ore 10.30-17.30).

Per la prima volta quest’anno è stato avviato un progetto con il dipartimento di Scienze Motorie dell’Università degli Studi di Milano, che prevede tra l’altro la presenza degli studenti a Base a supporto delle varie attività sportive. Sarà presentata una mostra temporanea dedicata al Freeride Ski Museum, il nuovo progetto museale che proporrà un percorso attraverso sci che hanno segnato la storia dello sci fuoripista.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti