Michele Boscacci e Corinna Ghirardi vincono la prima edizione della Folgrait Ski race

Di GIANCARLO COSTA ,

Luci nella notte al Folgrait (foto Selvatico)
Luci nella notte al Folgrait (foto Selvatico)

I pronostici lo avevano annunciato, l’azzurro Michele Boscacci sarà l’uomo da battere e così è stato. Michele Boscacci (Centro Sportivo Esercito) non ha disatteso le aspettative e mantenendo la prima posizione per tutta la gara ha vinto con il tempo di 1:17’35’’. Alle sue spalle il compagno di squadra Nadir Maguet e Federico Nicolini. In campo femminile la battaglia è stata più aperta con Corinna Ghirardi, partita subito con l’intenzione di vincere la gara si è dovuta difendere dagli attacchi di Martina Valmassoi e di Elena Nicolini. Sul traguardo posizionato a Fondo Grande, l’atleta dell’Adamello Ski Team ha fermato il cronometro in 1:35’40’’. Martina Valmassoi ha confermato la seconda posizione mentre la trentina Elena Nicolini ha chiuso in terza posizione.

A Folgaria e precisamente nella località Fondo Grande, quando il sole ha iniziato a scendere e gli ultimi sciatori stavano riponendo gli sci da discesa nelle macchine, il popolo degli scialpinisti, circa 400 appassionati provenienti da tutto il Nord Italia, ha preso possesso delle piste in vista della partenza della Folgrait Ski Race. La scialpinistica, organizzata dallo Sci Club Cai Schio in collaborazione con Folgaria Ski, e APT Alpe Cimbra, aveva uno sviluppo di 17 chilometri con 1300 metri di dislivello positivo diluito in cinque salite.

Il lungo serpentone ha iniziato a salire lungo la pista Salizona, Michele Boscacci sin dalle battute ha preso il comando della gara inseguito da un gruppetto composto da Nadir Maquet, Federico Nicolini (Brenta Team), Martin Stofner (Alpin Speed Sarntal), Denis Trento (CS Esercito) e da Nicola Pedergnana (Brenta Team). Al termine della prima salita le posizioni erano ben definite, Boscacci, Maguet, Nicolini, nella breve discesa, che ha riportato gli atleti a Fondo Grande, le cose non sono cambiate. I tre battistrada distanziati l’uno dall’altro da una manciata di secondi hanno continuato a gareggiare mantenendo un ritmo elevato.

In campo femminile Corinna Ghirardi ha dovuto amministrare il vantaggio su Martina Valmassoi inseguita a sua volta da Elena Nicolini.

Michele Boscacci non ha particolari problemi a mantenere la prima posizione, tagliando il traguardo davanti al valdostano Maguet con il tempo di 1:17’ 35’’. Il podio è completato da Federico Nicolini. In quarta e quinta posizione si classificano rispettivamente Martin Stofner e Denis Trento.

Corinna Ghirardi conferma la prima piazza con il tempo di 1:35’40’’, alle sue spalle sale sul podio Martina Valmassoi (Dolomiti Ski Alp) con un 1’:13’’ di svantaggio. Elena Nicolini è terza con il tempo di 1:38’48’’. Alba De Silvestro e Bianca Balzarini sono rispettivamente quarta e quinta.

Oltre alla gara Senior, gli organizzatori avevano predisposto anche un percorso riservato ai giovani delle categorie Cadetti e Junior. Per quanto riguarda la categoria Cadetti in campo femminile ha vinto Valeria Pasquazzo davanti a Olesia Ronzon e a Margherita Hofer. Tra i cadetti la vittoria è di Matteo Sostizzo. Mattia Tanara e Pietro Festini Purlan sono secondo e terzo.

Tra gli Junior dominano Laura Corazza (Bogn da Nia) ed Enrico Loss (SC Valdobbiadene). Dietro Laura Corazza si classificano Elisa Presa (ASD Bachmann Cultura e Sport) e Johanna Untererer (ASV Martell). Tra gli Junior i due alfieri dello Sci Cai Schio Fabio Pettinà e Matteo Cuel conquistano rispettivamente la seconda e terza posizione.

Il Trofeo Sportdimontagna è stato vinto dal team Bogn da Nia.

La prima edizione della Folgrait Ski Race va in archivio con la soddisfazione da parte di tutti. «Siamo molto contenti - ha detto Carlo Ceola coordinatore del Comitato Organizzatore - sia della partecipazione, circa 400 atleti al via, sia dell’ospitalità che abbiamo ricevuto a Folgaria. Una prima edizione che getta le basi per una nuova realtà agonistica nelle competizioni di scialpinismo in notturna».

Fonte Areaphoto

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti