Il Memorial Fabio Stedile il 17 novembre al Presena e il giorno prima ecco la novità con il trofeo Crazy Idea

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Memorial Stedile 2012 (foto organizzazione)
Partenza Memorial Stedile 2012 (foto organizzazione)

La Coppa delle Dolomiti e la sua gara giovani di inizio stagione si confermano una realtà decisamente dinamica, ma soprattutto un prezioso laboratorio per il mondo dello sci alpinismo. Un lustro fa la fantastica intuizione di dedicare una competizione esclusivamente agli under 20, che ha successivamente trovato come sede fissa il ghiacciaio Presena sopra il Passo del Tonale, e quest’anno, in occasione del ventesimo anniversario della morte dell’alpinista Fabio Stedile, lo staff del circuito assieme all’Adamello Ski Team hanno deciso addirittura di raddoppiare l’appuntamento agonistico di inizio stagione.

Non solo dunque il Memorial Stedile, gara riservata ai cadetti e juniores, che andrà in scena domenica 17 novembre, ma il giorno prima (sabato 16 novembre) si disputerà anche una competizione riservata alle categorie assolute, ovvero espoir, senior e master. In realtà non si tratta di una manifestazione nuova, bensì; del tradizionale Trofeo Crazy Idea, classico appuntamento di apertura stagionale, che nell’ottica di ottimizzazione e condivisione è stato accorpato alla sfida giovani creando così un grande evento di sci alpinismo.

Il ghiacciaio Presena e il Passo del Tonale, con le dovute proporzioni, si legittima come una sorta di Soelden dello sci alpinismo, proponendo un intenso week-end di competizioni a metà novembre. Tre dunque gli artefici di questo progetto innovativo: Alberto Stedile segretario generale della Coppa delle Dolomiti, Luca Salini del Team Crazy Idea e il dinamico Adamello Ski Team, sodalizio ideatore fra l’altro del prestigioso Adamello Ski Raid internazionale che tanto successo ha riscosso lo scorso aprile. E proprio in quest’ottica il Memorial Stedile dall’anno prossimo diventerà il classico appuntamento giovani che ogni competizione de La Grande Course ha deciso di inserire nel programma.

La prima certezza riguarda la situazione neve, che sul ghiacciaio Presena è decisamente abbondante vista la caduta di oltre un metro di polvere bianca, che ha permesso addirittura di aprire già gli impianti lo scorso week-end. Da decidere invece sono ancora i tracciati di gara che saranno resi noti solo pochi giorni prima, dopo aver valutato attentamente le varie opportunità. Per entrambe le sfide c’è già la prima decisione di inserire un paio di tratti tecnici, anche per non esagerare con i dislivelli considerato che si tratta della prima uscita ufficiale della stagione.

Il Memorial Stedile di domenica 17 novembre, che ritorna dunque ad essere esclusivamente per cadetti e juniores, rispettando lo spirito iniziale, si svilupperà fra il Passo Paradiso e l’alveo del ghiacciaio Presena e prevede un dislivello compreso fra i 400 e i 600 metri come da regolamento. Sono attesi tutti i più forti giovani dei Comitati d’Italia, a partire dai protagonisti di dodici mesi fa, ovvero Luca Faifer, Federico Nicolini, Gian Luca Vanzetta, Davide Magnini, Omar Campestrini, Giulia Compagnoni, Giorgia Dalla Zanna.

Per quanto riguarda il Trofeo Crazy Idea di sabato 16 novembre è già stato effettuato un primo sopralluogo, che ha consentito di dare forma ad una prima idea di percorso, con partenza però al Passo del Tonale. Lo start dovrebbe essere previsto circa 300 metri sopra la vecchia stazione della Funivia Presena lungo la pista Paradiso, con l’obiettivo di creare (neve permettendo) una traccia ad inversioni fuori pista. Si salirà dunque fino alla stazione d’arrivo a Passo Paradiso, un cambio assetto per scendere fuoripista per circa 150 metri di dislivello per un’altra area cambio, quindi un’ultima ascesa nei pressi della stazione d’arrivo della telecabina dove è posto il traguardo. Certa la presenza degli atleti del team Crazy, ma questo opening richiamerà sicuramente tanti appassionati che non vedono l’ora di mettere gli sci ai piedi.

Per iscrizioni e informazioni www.adamelloskiraid.com

Fonte Ufficio stampa PegasoMedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti