Matteo Eydallin su Michele Boscacci dominano in Coppa del mondo a Le Devoluy

Di GIANCARLO COSTA ,

L'arrivo al fotofinish tra Eydallin e Boscacci nella  Coppa del Mondo a Le Devoluy (foto la grande trace)
L'arrivo al fotofinish tra Eydallin e Boscacci nella Coppa del Mondo a Le Devoluy (foto la grande trace)

Terza sinfonia azzurra in Coppa del mondo di scialpinismo, con Matteo Eydallin 1° e Michele Boscacci 2°, che arrivano insieme ma sono separati da 21 millesimi di secondo. Daltronde non potevano fare passerella più di tanto visto che il francese William Bon Mardion è 3° a un solo secondo. Questo il verdetto della terza prova di Coppa del mondo di scialpinismo, a Le Devoluy con la Grande Trace, che sembra ormai un campionato interno del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur, visto che è 4° Robert Antonioli, sempre leader di Coppa del mondo. Su un percorso modificato a circuito di più giri per pericolo valanghe, completano la top ten Anton Palzer 5°, Werner Marti 6°, Davide Magnini 7° (e primo Espoir), Xavier Gachet 8°, Jacob Herrmann 9° e Alexis Sévennec 10°.Gli altri azzurri in gara erano Damiano Lenzi 13° e Alex Oberbacher 17°. Tra gli Espoir seguono Magnini sul podio il francese Thibault Anselmet 2° e il belga Maximilien Drion Du Chapois 3°.

Nella gara femminile ritorna in gara e alla vittoria l’idolo di casa, la francese Axelle Gachet Mollaret, seguita sul podio dalla spagnola Claudia Galicia Cotrina seconda e dall’azzurra Alba De Silvestro terza. Nelle Under23 tripletta azzurra con Giulia Murada prima, Mara Martini seconda e Ilaria Veronese terza.

Anche tra gli Junior grande prova degli scialpinisti azzurri. Al maschile vittoria di Giovanni Rossi su Sebastien Guichardaz, 3° lo svizzero Patrick Perreten. Al femminile brilla la stella della russa Ekaterina Osichkina, e questo non può che far bene al movimento generale, l’allargamento a nazioni di grande tradizione negli sport invernali ma assenti dallo scialpinismo. Seconda la svizzera Emilie Farquet e terza Samantha Bertolina.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti