Matteo Eydallin mette in riga il resto del mondo nell'individuale di Prato Nevoso (CN)

Di GIANCARLO COSTA ,

Matteo Eydallin vincitore dellindividuale di Prato Nevoso (foto fb ISMF)
Matteo Eydallin vincitore dellindividuale di Prato Nevoso (foto fb ISMF)

Dopo il terzo posto di Damiano Lenzi nella vertical race che ha aperto il trittico di gare di Coppa del mondo di Prato Nevoso, arrivano altri due prestigiosi podi per l'Italia nell'individuale maschile. La vittoria è andata infatti a Matteo Eydallin, che in 1h27’57” ha preceduto sul traguardo lo stesso Lenzi con un margine di 40", terzo posto per il francese William Bon Mardion a 1'04", che ha relegato al quarto posto Kilian Jornet Burgada a 1’46", il quale si consola consolidando la prima posizione nella classifica generale. Seguono al quinto posto Martin Anthamatten, sesto Pietro Lanfranchi, settimo Anton Palzer, ottavo Manfred Reichegger, nono Robert Antonioli e decimo Valentin Favre.

Fra le donne pronostico rispettato con Laetitia Roux (1h43’40") sul gradio più alto del podio davanti a Emelie Forsberg (staccata di 2'30") e Axelle Mollaret (a 3’58"). La miglior azzurra è risultata Katia Tomatis, settima a 8’47", mentre Elena Nicolini si è piazzata undicesima e Martina Valmassoi dodicesima. Nella categoria juniores trionfo del francese Remi Bonnet sull'azzurro Davide Magnini, terzo il francese Simon Bellabouvier, mentre la francese Lena Bonnel ha vinto in campo femminile sulla valtellinese Giulia Compagnoni e l’austriaca Verena Streitberger. Negli Espoir successo maschile di Anton Palzer su Nadir Maguet e Federico Nicolini, in campo femminile Axelle Mollaret prima davanti a Jennifer Fiechter e Marta Garcia Farres.

Domenica 29 marzo ultima giornata di gare con la sprint race.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti