A Madonna di Campiglio le finali di Coppa del mondo scialpinismo dal 25 al 38 marzo

Di GIANCARLO COSTA ,

Matteo Eydallin vincitore in Coppa del mondo Madonna di Campiglio (foto ismf)
Matteo Eydallin vincitore in Coppa del mondo Madonna di Campiglio (foto ismf)

Andati in archivio i Campionati del mondo di Andorra, il grande scialpinismo si appresta a fare rotta su Madonna di Campiglio e le Dolomiti di Brenta, che ospiteranno per la quinta volta le finali di Coppa del Mondo scialpinismo ISMF, in programma da giovedì 25 a domenica 28 marzo.
L’atto conclusivo del massimo circuito internazionale si era già svolto sulle nevi dell’alta Val Rendena nel 2007, nel 2008, nel 2018 e nel 2019, a precedere il forzato annullamento dello scorso anno, a causa della pandemia ancora in corso.

Il comitato organizzatore, che vede impegnati i collaudati staff del Comitato 3Tre e dell'ApT di Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, ha curato ogni minimo dettaglio, al fine di garantire la massima sicurezza all’evento. Sotto il profilo tecnico, invece, la località ha già dimostrato in passato di poter offrire garanzie assolute, proponendo dei percorsi all’altezza del prestigio della manifestazione.
In gara ci saranno tutti i migliori skialper delle categorie senior, under 23 e junior, che si giocheranno le sfere di cristallo assolute e di specialità (sprint, vertical race e individual race). Ad aprire il programma, nella giornata di giovedì 25 marzo, sarà la prova sprint, che avrà luogo in località Fortini.

Alle 10 del mattino spazio alle qualificazioni per le categorie senior e under 23, con finali a partire dalle 12. Nel pomeriggio toccherà agli junior, con qualifiche alle 15 e finali a partire dalle 15.40. Venerdì 26 marzo sarà la volta delle gare vertical: le junior partiranno alle 15,30 da località Fortini, mentre le altre gare in programma avranno luogo sul pendio della pista Spinale Diretta, con arrivo in vetta al Monte Spinale per tutte le categorie. Le partenze saranno suddivise in tre blocchi, alle 15.50 (junior maschi), alle 16.10 (senior e under 23 donne) e alle 16.30 (senior e under 23 maschi).
Sabato 27 marzo gli atleti potranno ricaricare le batterie in vista dell’ultima fatica, la gara individuale, che darà vita alla 46ª edizione della Ski Alp Race Dolomiti di Brenta, una delle senatrici dello scialpinismo.

L’Italia si presenterà al via con grandi speranze, forte delle 26 medaglie conquistate ai recenti Mondiali e di una situazione di classifica che lascia ben sperare. La sfida più appassionante sarà quella della categoria senior, con Robert Antonioli a caccia della quarta sfera di cristallo assoluta, la terza consecutiva. Il campione valtellinese comanda la classifica con 582 punti, seguito a 26 lunghezze di distanza dal francese Thibault Anselmet, con il trentino Davide Magnini terzo a quota 420.
Discorso ancora aperto anche tra le senior donne, con la svedese Tove Alexandersson prima con 651 punti davanti alla francese Axelle Mollaret (604) e alla svizzera Marianne Fatton (563), mentre tra gli under 23 potrebbe arrivare una doppietta azzurra, con Andrea Prandi e Giulia Murada attuali leader. L’Italia comanda la classifica anche tra le junior donne, con Samantha Bertolina, mentre tra i pari età maschi il candidato numero uno alla vittoria è l’austriaco Paul Verbnjak.

Le classifiche di Coppa del Mondo
Classifica Coppa del Mondo senior maschi: 1. Robert Antonioli (Ita) p. 587; 2. Thibault Anselmet (Fra) 561; 3. Davide Magnini (Ita) 420; 4. Michele Boscacci (Ita) 402; 5. Nicolò Canclini (Ita) 374; 6. Werner Marti (Svi) 355.
Classifica Coppa del Mondo senior donne: 1. Tove Alexandersson (Sve) p. 651; 2. Axelle Mollaret (Fra) 603; 3. Marianne Fatton (Svi) 563; 4. Marta Garcia Farres (Spa) 535; 5. Ilaria Veronese (Ita) 495; 6. Mara Martini (Ita) 473.
Classifica Coppa del Mondo under 23 maschi: 1. Andrea Prandi (Ita) p. 650; 2. Sebastien Guichardaz (Svi) 594; 3. Arno Lietha (Svi) 513; 4. Kilian Granger (Svi) 489; 5. Florian Ulrich (Svi) 475; 6. Baptiste Ellmenreich (Fra) 442.
Classifica Coppa del Mondo under 23 donne: 1. Giulia Murada (Ita) p. 790; 2. Giorgia Felicetti (Ita) 685; 3. Marie Pollet Villard (Fra) 677; 4. Manon Anselmet (Fra) 366; 5. Marie Charlotte Iratzoquy (Fra) 293; 6. Justine Tonso (Fra) 186.
Classifica Coppa del Mondo under 20 maschi: 1. Paul Verbnjak (Aut) p. 701; 2. Thomas Bussard (Svi) 582; 3. Robin Bussard (Svi) 563; 4. Leo Besson (Svi) 545; 5. Albert Perez Angles (Spa) 450; 6. Luca Tomasoni (Ita) 428.
Classifica Coppa del Mondo under 20 donne: 1. Samantha Bertolina (Ita) p. 733; 2. Lisa Moreschini (Ita) 686; 3. Caroline Ulrich (Svi) 642; 4. Margot Ravinel (Fra) 580; 5. Perrine Gindre (Fra) 460; 6. Thibe Deseyn (Svi) 456.

Fonte PegasoMedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti