Luca Pandolfi, icona dello snowboard freeride, se n’è andato

Di GIANCARLO COSTA ,

Luca Pandolfi apertura
Luca Pandolfi apertura

Amava lo snowboard e le montagne del mondo, anche se era nato nel mio stesso paese d’origine, Montaldo Scarampi in provincia d’Asti. Spesso scherzavamo sul fatto che eravamo “paesani”, anzi che fosse il paese del “barbera e snowboard”. Per tutti Luca Pandolfi era un’icona dello snowboard freeride, conosciuto in tutto il mondo soprattutto dopo aver partecipato al film “Higher” con Jeremy Jones in Himalaya ed essere stato premiato nel 2015 come miglior freerider italiano.

Ma Luca, che era nato il giorno di Natale del 1973 e se n’è andato oggi 17 marzo in una valanga nel vallone del Flassin in Valle d’Aosta, aveva viaggiato in 40 paesi del mondo, quasi sempre mettendo la soletta del suo snowboard sulla neve delle montagne di quei paesi. Quel che colpiva di Luca era la dimensione della sua filosofia di vivere la montagna e viaggiare, usando lo snowboard non solo come attrezzo per scendere, ma come scusa per visitare paesi lontani e incontrare gente e culture diverse, dalll’Himalaya alle Ande, dall’Iran alla Georgia. Aveva vissuto a Verbier, poi a Gressoney e da 15 anni era a Chamonix, anche se era facile incontrarlo sul versante italiano del Monte Bianco, a Helbronner, che definiva come il miglior spot del mondo.

Tante le discese sul Monte Bianco e sulle Alpi: la Sentinella Rossa, il Couloir Diable al Bianco, la nord dell’Eiger, la nord del Monviso, la nord del Breithorn, la nord del Liskamm, ma la lista sarebbe interminabile.

Era originale e controcorrente, non omologabile in un mondo del freeride, libero per definizione. Ha vissuto realizzando i suoi sogni, in fondo ha realizzato i sogni di ogni snowboarder che va in montagna, vivendo sulla cresta dell’onda delle sue scelte.

Addio Luca, ci mancherai.

Guarda l’intervista con Luca Pandolfi del 2015

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti