L’Italia dello Snowboardcross trionfa a Cervinia con Michela Moioli e Omar Visintin | Snow Passion

L’Italia dello Snowboardcross trionfa a Cervinia con Michela Moioli e Omar Visintin

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura Michela Moioli e Omar Visintin vincono lo SBX di Cervinia
Apertura Michela Moioli e Omar Visintin vincono lo SBX di Cervinia

La gara di snowboarcross di Coppa del Mondo disputata oggi a Cervinia passerà alla storia. Mai prima di oggi l’Italia dello snowboard aveva vinto sia al maschile che al femminile una gara di Coppa del Mondo e come se non bastasse sui gradini bassi del podio maschile sono saliti rispettivamente il Campione Olimpico e del Mondiale in carica e l’attuale leader di Coppa del Mondo. Onore al merito di Omar Visintin e Michela Moioli, le punte di diamante di una squadra Nazionale allenata dai fratelli Luca e Stefano Pozzolini, anima e cuore dello snowboardcross italiano, di tutti gli altri atleti in gara a Cervinia, dei formidabili skiman che hanno messo ai piedi dei nostri degli autentici “missili” e del DT Cesare Pisoni sotto la cui guida lo snowboard italiano ha raggiunto livelli mai toccati prima nel panorama degli sport invernali italiani e il rispetto internazionale da tutto il mondo dello snowboard.

Avevano fatto entrambi la “pole position” nelle qualifiche di ieri Michela Moioli e Omar Visintin, ma per i portacolori del Centro Sportivo Esercito in maglia azzurra ciò non aveva fatto altro che aumentare la pressione. L’Italia dello snowboardcross è di casa a Cervinia, che ha eletto come base per gli allenamenti da 6-7 anni, e da dieci anni Cervinia non ospitava un evento di Coppa del Mondo. Gli organizzatori avevano predisposto un tracciato di alto livello con notevoli sforzi, visto che la base è tutta di neve artificiale e la neve naturale è arrivata solo negli ultimi 10 giorni. Oggi poi un vento teso e dispettoso ha infastidito non poco atleti e pubblico, anche se è andato in calando nelle run decisive verso la finale. Tensione ed emozioni che andavano in crescendo man mano che ci si avvicinava alla Big Final maschile e femminile.

Nella finale femminile Michela Moioli si trovava contro ben tre francesi, che si pensava potessero prenderla in mezzo con il gioco di squadra; non ne hanno avuto il tempo la Moioli è scappata via prima dell’intermedio per andare a vincere per la settima volta una gara di Coppa del Mondo. Per lei adesso sguardo verso l’Olimpiade Coreana, dove deve prendersi la rivincita dopo la sfortuna di Sochi 2014 che la vide infortunarsi in finale. Lo squadrone francese ha dovuto ascoltare l’Inno di Mameli con Nelly Moenne Loccoz 2a , Julia Pereira De Sousa Mabileau 3a e Charlotte Bankes 4a in fila. Il successo della squadra azzurra è completato dal sesto posto di Francesca Gallina, che ha mancato la Big Final per un soffio e Raffaella Brutto 9a condizionata da una caduta nel training. Michela Moioli con il successo odierno sale al terzo posto della classifica generale di Coppa del Mondo, condotta dall’americana Lindsey Jacobellis sulla transalpina Chloe Trespeuch.

Storica vittoria nella gara maschile per Omar Visintin, altoatesino in forza al Centro Sportivo Esercito, che in una palpitante Big Final con un finale al fotofinish, relega sui gradini bassi del podio rispettivamente il Campione Olimpico e Mondiale in carica, il francese Pierre Vaultier, e l’attuale leader di Coppa del Mondo l’australiano Alex Pullin. Anche per lui vale lo stesso discorso della Moioli: la terza vittoria in carriera che va a sommarsi alla Coppa del Mondo 2014 e all’argento agli Xgames sono un trampolino di lancio verso il grande obbiettivo stagionale, le Olimpiadi in Corea del Sud tra 50 giorni. Tra gli altri azzurri in gara ottima prova di Michele Godino 7°, quindi Emanuel Perathoner 19° , Lorenzo Sommariva 27° usciti negli ottavi di finale, mentre non hanno superatole qualificazioni Luca Matteotti 38° e Matteo Menconi 54°.

Le dichiarazioni dei vincitori
Omar Visintin: “Erano quattro anni che non vincevo, ma sapevo di essere competitivo, questo è solo il risultato della mia tenacia, perchè ho sempre fatto delle belle gare, sono rimasto tranquillo di testa, la vittoria di oggi è molto importante in vista delle Olimpiadi, dedico il successo a tutto il team perchè dietro a ciascun trionfo c'è sempre un lavoro di gruppo. La prima vittoria in carriera non si dimentica mai, la seconda arrivò appena prima delle Olimpiadi di Sochi, la terza è giunta davanti ai nostri tifosi. Adesso ci aspetta un gennaio particolarmente intenso, sapendo però che la gara che conta è in Corea a febbraio".

Michela Moioli: "Diciamo che ad essere sincera ero molto tesa e stamattina un po' spenta, non mi sentivo le gambe forti sia in quarti che in semifinale, ma una volta arrivata in finale mi sono detta che non avevo nulla da perdere ho tirato fuori gli artigli perchè avevo di fronte uno squadrone francese molto forte, che avrebbe potuto fare gioco di squadra per arrivarmi davanti. E' la seconda vittoria in pochi giorni dopo Montafon, spero di essere sulla strada giusta, il nostro sport può cambiare da un momento all'altro e quindi continuiamo ad allenarci. Sono veramente contenta perchè si trattava della mia prima gara della carriera davanti ad un pubblico italiano".

Il DT Cesare Pisoni: “Una vittoria importante questa di Cervinia, perché ottenuta con un grande lavoro di gruppo di tutta la squadra e perché ottenuta in casa. Cervinia da anni ci ospita per gli allenamenti, ma questa gara deve diventare un appuntamento fisso per la Coppa del Mondo grazie alla professionalità degli organizzatori.”

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti