Le Olimpiadi 2026 a Milano-Cortina

Di GIANCARLO COSTA ,

Il presidente del CIO Bach annuncia le Olimpiadi Invernali a Milano Cortina 2026 (foto ioc thompson)
Il presidente del CIO Bach annuncia le Olimpiadi Invernali a Milano Cortina 2026 (foto ioc thompson)

Il presidente del Cio Thomas Bach ha appena aperto la busta con la votazione dei membri del CIO e l’Italia per la quarta volta nella sua storia ospita i Giochi Olimpici, dopo quelli invernali di Cortina 1956 e Torino 2006 e quelli estive di Roma 1960. La candidatura di Milano-Cortina ha dunque superato quella svedese di Stoccolma-Are, con 47 voti contro 34, e le Olimpiadi 2026 si disputeranno in Italia. Durante la presentazione trasmessa in diretta TV, sembrava non esserci partita, un 6 a 0 per l’Italia dicevano i commentatori. La grinta e le capacità che avevano messo su neve e ghiaccio un anno fa’ in Corea era la stessa che hanno messo oggi le ragazze d’oro degli sport invernali italiani. Sofia Goggia, Michela Moioli e Arianna Fontana, hanno stupito il mondo, meglio di presentatrici professioniste. Il Presidente del CONI Malago ha introdotto la presentazioni prima in francese, lingua originale dei Giochi Olimpici, poi in spagnolo (e i voti sudamericani contavano parecchio) infine in inglese con il presidente degli sport Paralimpici Pancalli. Il video emozionale toglieva il fiato e faceva veramente emozionare. Sono intervenuti anche il Presidente del Consiglio Conte e in un video il Presidente della Repubblica Mattarella. Addirittura un duetto tra forze politiche opposte, il sindaco di Milano Sala e il residente del Veneto Zaia, a dimostrare che uniti si vince anche nel paese dei campanili, qual’è Italia. Le Olimpiadi di Torino furono un successo sportivo e cambiarono in meglio il capoluogo piemontese, speriamo che la storia si ripeta tra 7 anni, e speriamo che il pubblico italiano possa vedere i migliori atleti del mondo, nel paese e sulle montagne più belle del Mondo.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti