La Nazionale di Snowboardcross a Cervinia: volano veloci le tavole azzurre verso l’Olimpiade

Di GIANCARLO COSTA ,

La Nazionale Italiana di Snowboardcross in allenamento a Cervinia
La Nazionale Italiana di Snowboardcross in allenamento a Cervinia

In questi giorni la Nazionale Italiana di Snowboardcross è in allenamento a Cervinia, per preparare l’ormai imminente stagione agonistica che avrà il suo culmine con i Giochi Olimpici di Pyeongchang del febbraio 2018 con un passaggio importante tra un mese, il 21 e 22 dicembre, proprio a Cervinia, con una prima storica gara di Coppa del Mondo di Snowboard in Valle d’Aosta.

La stazione che ospita ai piedi della “Gran Becca” da qualche anno la preparazione autunnale degli azzurri dello Snowboardcross, pur nella carenza di neve che affligge questa parte delle Alpi, ha messo a disposizione della squadra allenata dai fratelli Luca e Stefano Pozzolini e del DS Cesare Pisoni, un tracciato all’altezza di una preparazione per una Coppa del Mondo e un’Olimpiade, anche se nel solito spot ai piedi delle Gobba di Rollin i riflessi azzurri del ghiaccio facevano da contrasto agli Azzurri volanti con le tavole da snowboardcross.

Negli anni scorsi la preparazione in quota di Cervinia ha pagato in termini di risultati durante la stagione; podi a ripetizione in Coppa del Mondo e poi titolo Mondiale per Luca Matteotti nel 2015, Coppa del Mondo per Omar Visintin nel 2014 e argento agli Xgames nel 2015, due bronzi Mondiali per Michela Moioli nel 2015 e 2017, che si è portata a casa anche la Coppa del Mondo 2016. Tante frecce a disposizione dell’Italia dello snowboard, per colpire l’unico bersaglio che manca dal 2014, quello più ambito: la medaglia olimpica.

In questi giorni sono a Cervinia ad allenarsi Tommaso Leoni, Emanuel Perathoner, Omar Visintin, Michele Godino, Lorenzo Sommariva, Fabio Cordi, Luca Matteotti, Raffaella Brutto, Francesca Gallina, Sofia Belingheri e Michela Moioli.
Purtroppo una caduta di Sofia Belingheri ha rovinato l’umore della giornata e compromesso la sua preparazione in vista delle Olimpiadi. La bergamasca, che stava atterrando dopo un doppio salto, ha sentito cedere il ginocchio sinistro, è caduta ed è stata trasportata dal Soccorso in elicottero all'ospedale di Aosta, è stata sottoposta ad una TAC che ha rivelato una distorsione al ginocchio sinistro con probabile interessamento del legamento crociato. In passato aveva subito un infortunio simile, ma è una ragazza tosta che saprà riprendersi anche da questo infortunio.

Forza Sofia e forza Azzurri, l’Italia dello snowboard e di tutti quelli che amano gli sport invernali è con voi!

In allegato un po’ di foto della giornata di training della Nazionale di Snowboardcross.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti