La formidabile Italia dello snowboard fa doppietta a Limone Piemonte: 1º Roland Fischnaller 2º Aaron March

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura-PSL FIS World Cup-Limone-Piemonte.jpg
Apertura-PSL FIS World Cup-Limone-Piemonte.jpg

L’inno di Mameli cantato da Roland Fischnaller e Aaron March fa calare il sipario sulla due giorni di Coppa del Mondo Snowboard di Limone Piemonte. L’Italia ha fatto campo base nella località cuneese dall’inizio di dicembre e ha chiuso in bellezza, dopo le prove in chiaro/scuro di ieri in PGS. Oggi la specialità era lo Slalom Parallelo e i nostri snowboarder si sono scatenati: 3 nei primi dieci nella gara maschile e Corinna Boccacini quarta in quella femminile. Grande la gioia di tutto lo staff azzurro, dal DT Cesare Pisoni, il consigliere e vice presidente federale Antonio Noris e l’allenatore Erich Pramsohler. Per chi scrive, che va in snowboard da tanti anni, è stato emozionante vedere la progressione vincente dei nostri surfisti, fino al trionfo di una finale tutta italiana, in una settimana che aveva già visto altri due italiani sul gradino più alto del podio, Matteotti in Austria e Coratti a Racines in Coppa Europa. E’ sicuramente una grande squadra, composta da atleti molto giovani e molto unita; a questo punto l’obbiettivo di vincere la Coppa del Mondo per Fischnaller e fare un grande Campionato del Mondo in Spagna a gennaio non è una chimera, anzi.

Dopo 9 podi in carriera per Roland Fischnaller arriva la prima vittoria. Primo dopo le run di qualifica, sì è ritrovato negli ottavi e nei quarti l’austriaco Benjamin Karl (vincitore della scorsa Coppa del Mondo) e lo svizzero Simon Schoch (ex campione olimpico), due clienti mica facili da superare. Qualche patema in semifinale con lo svizzero Roland Haldi e alla fine lo scontro diretto con l’amico e compagno di allenamenti Aaron March, lui secondo in qualifica, centrato nei quarti dal russo Detkov e quindi leggermente infortunato. La determinazione di Fischnaller in finale ha avuto la meglio su March, per una vittoria attesa da tempo. La buona giornata degli azzurri è stata completata dal 10° di Meinhard Erlacher, con Christoph Mick 37°.

Grande prova anche di Corinna Boccacini nella gara femminile, che ferma la sua corsa in semifinale con la svizzera Fraenzi Maegert-Kohli, per poi perdere anche la finalina per il terzo posto con la russa Ekaterina Ilyukhina, mentre nella finale per il primo posto la svizzera Patrizia Kummer la spunta sulla connazionale Maegert-Kohli. Buone prove anche per Natalie Egger 15a e Vanessa Cusini 19a.

In allegato le claffiche maschili e femminili, da incorniciare!

A breve l’intervista con Roland Fishnaller,

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti