L'8 dicembre l'inaugurazione de La Ciaspolada con la Staffetta della Memoria in ricordo di Bertagnolli | Snow Passion

L'8 dicembre l'inaugurazione de La Ciaspolada con la Staffetta della Memoria in ricordo di Bertagnolli

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Ciaspolada (foto organizzazione)
Partenza Ciaspolada (foto organizzazione)

Con l'avvicinarsi del mese di dicembre la macchina organizzativa de La Ciaspolada comincia a funzionare a pieno regime. La 45ª edizione, in programma come da tradizione il giorno dell'Epifania, si lega all'Adunata Nazionale degli Alpini organizzata in maggio a Trento, per questo la gara più popolare d'Italia con le racchette da neve viene affiancata da una serie di iniziative dedicate a questo corpo militare, che nel dopoguerra si è distinto per tante operazioni di soccorso e protezione civile portate alle popolazioni colpite da calamità naturali.
La promozione de La Ciaspolada ha già preso il via già ad inizio ottobre con l'inizio del tour dei mercatini della Val di Non, che hanno portato i prodotti della valle, e il materiale promozionale dell'evento, a Correggio, Lainate, Garbagnate, Rho, Cernusco sul Naviglio e San Donato Milanese. L'ultima tappa è in programma a Segrate il prossimo fine settimana e sarà accompagnata dall'allestimento di una piccola pista sulla quale i bambini possono provare a camminare con le ciaspole ai piedi.

La prossima data importante è quella di venerdì 8 dicembre, un giorno festivo nel quale il borgo di Fondo si accenderà. Oltre all'apertura del mercatino di Natale in piazza, operativo fino al 6 gennaio, la giornata sarà dedicata alla seconda edizione della «Staffetta della Memoria», un'iniziativa lanciata lo scorso anno per ricordare la figura di Alessandro Bertagnolli, l'inventore de La Ciaspolada, scomparso nell'estate del 2016. Anche quest'anno 48 gruppi, ciascuno con una penna nera al proprio interno, si passeranno la fiaccola ogni chilometro, portandola dal cimitero di Tret a Fondo, attraversando tutti i luoghi nei quali si è svolta la competizione nonesa dal 1973 ad oggi. Dopo circa otto ore di cammino l'ultimo drappello arriverà nella piazza di Fondo, dove, con l'accensione del tripode, verrà inaugurata la 45ª Ciaspolada.

L'8 dicembre verrà aperta anche la mostra «Storie di solidarietà», un percorso espositivo dedicato agli interventi di soccorso e alle missioni di pace realizzati dagli alpini nel Dopoguerra, che si avvale di fotografie, filmati e cronache d'epoca. Ad ospitare il materiale sarà Palazzo Morenberg a Sarnonico, aperto nei fine settimana fino alla vigilia di Natale e in seguito tutti giorni dal 26 dicembre al 6 gennaio. Il giorno dopo, sabato 9, toccherà al Palanaunia dare spazio a tre momenti dedicati agli alpini: alle 15,30 Fabio Ognibeni narrerà un "Viaggio della memoria sulla ritirata degli alpini dalla Russia", alle 16,30 spazio al concerto del Coro Alpino Lagorai e alle 21 ai Fisarmonici di Mezzocorona.

Il modulo di iscrizione a La Ciaspolada si compila sul sito www.ciaspolada.it o recandosi nella sede di Fondo. Il costo della partecipazione alla passeggiata ludico motoria è di 15 euro (18 con noleggio delle racchette), è invece di 30 euro (33 con noleggio) a La Ciaspolada per agonisti. Queste tariffe valgono fino a fine 2017, nei primi giorni del 2018 aumenteranno di 5 euro. Il 24 dicembre si chiuderanno le iscrizioni dei gruppi, il 5 gennaio quelle individuali. Ogni quota di iscrizione contribuirà, con l'importo di 2 euro, ad una raccolta fondi, chiamata "Un fiocco per amico", che verranno consegnati agli Alpini per finalità solidali.

Fonte pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti