King of Dolomites: a San Martino di Castrozza (TN) riders e fotografi per un evento unico

Di GIANCARLO COSTA ,

Una delle foto premiate al King of Dolomites (fonte organizzazione)
Una delle foto premiate al King of Dolomites (fonte organizzazione)

E’ Pietro Celesia il vincitore di questa seconda edizione del King of Dolomites, incoronato nel centro di San Martino di Castrozza di fronte a un tramonto spettacolare sulle Pale di San Martino. Un grande successo per questa seconda edizione della manifestazione, che ha registrato la partecipazione di oltre 170 riders e fotografi che nelle giornate di venerdì e sabato si sono sfidati sulle nevi di San Martino di Castrozza, nelle Dolomiti del Trentino.

Dopo una prima edizione che tutti ancora ricordano per le magnifiche condizioni della neve, due fantastiche giornate di sci, fotografia e divertimento, hanno portato al giudizio della giuria oltre 250 fotografie, divise nelle tre categorie PRO, WANNABES e WANNA-BABIES (under 18). Il livello delle foto è stato anche quest’anno davvero molto alto: è stata molto dura per la giuria decretare le foto vincitrici e incoronare il nuovo King of Dolomites della categoria PRO, Pietro Celesia.

Queste le classifiche finali delle tre categorie:

Categoria PRO

1° // Pietro Celesia, Daniel Perathoner, Massimo Chicco

2° // Klaus Polzer, Sebastian Huber, Sandra Lahanstainer

3° // Riky Felderer, Paolo Marrazzi, Lorenzo Munari

Categoria WANNABES

1° // Polverosamentealegher

2° // I Krumiri

3° // TIGIERREA

Categoria WANNA-BABIES (Under 18)

1° // San Martino Freeskiers

2° // Cucca Freeride Team

3° // Solution Team

Una settimana davvero molto interessante e ricca per tutti, specialmente per i giornalisti invitati già a partire da mercoledì 19 febbraio a San Martino di Castrozza da Arc’teryx, main sponsor di questa seconda edizione, i quali hanno avuto modo di provare in prima persona i prodotti della prossima stagione, e partecipare ad alcune presentazioni organizzate in collaborazione con alcuni atleti del team Arc’teryx provenienti da tutto il mondo. Per alcuni di loro è stata soltanto un’occasione per scoprire San Martino di Castrozza e le sue splendide montagne, mentre gli altri si sono cimentati nella competizione svoltasi durante le giornate di venerdì e sabato, approfittando del bel tempo della prima giornata e della neve fresca caduta nella notte tra venerdì e sabato.

Molto buono anche l’esito delle attività svoltesi al KOD Village sull’Alpe Tognola, dove erano presenti durante entrambe le giornate di sabato e domenica tutte le più grandi aziende del mondo della neve per consentire ai freerider di provare tutte le ultime novità in vista del prossimo inverno. Nella giornata di domenica 23 ha avuto luogo inoltre una tappa del Progetto Icaro, durante il quale una serie di giovani Freeriders sono stati accompagnati da alcune Guide Alpine nei boschetti dell’Alpe Tognola per scoprire e conoscere direttamente sul campo quali sono le variabii da tenere in considerazioni mentre si pratica lo sci fuoripista.

Anche il divertimento non è certamente mancato, e non solo durante le giornate di sci nella fantastica neve polverosa caduta durante la prima notte: il party Arc’teryx al Ranch The Dolomites di venerdì sera e il King of Dolomites FORST Party di Sabato alla Stube sono state due serate caratterizzate da ottima musica, un sacco di riders e tante risate in compagnia. Altro momento affascinante è stata anche la premiazione in Centro a San Martino di Castrozza, organizzata al tramonto: il nuovo re delle dolomiti è entrato in possesso della sua corona proprio nel momento in cui le Pale di San Martino si tingevano di rosa, rendendo la cerimonia particolarmente emozionante. Tanti i partecipanti ed i curiosi che si sono radunato sotto il megaschermo che proiettava del foto dei vincitori, che si sono ritrovati poi allo Sky Cafè per una birra in compagnia prima di tornare a casa, e per dare un’occhiata a tutte le foto dell’evento che venivano proiettate sul monitor del locale.

Un bilancio quindi davvero molto positivo per questa seconda edizione dell’evento, che conferma la sua unicità e spettacolarità in un contesto caratterizzato da grande fascino e straordinaria bellezza. In crescita il numero dei partecipanti, migliore il livello del materiale realizzato, enorme la soddisfazione degli organizzatori e degli sponsor dell’evento, che con il loro supporto hanno reso questa manifestazione davvero unica e indimenticabile. Anche se è ancora presto, sono già molte le idee e le proposte per il prossimo King of Dolomites, che vedrà l’introduzione nella sua terza edizione di alcune interessanti novità.

Fonte King of Dolomites

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti