Itinerario scialpinismo e snowboard-alpinismo: Tour de la Tsa, Bionaz, Valle d'Aosta

Di GIANCARLO COSTA ,

Itinerario Tour de la Tsa
Itinerario Tour de la Tsa

ACCESSO: Per arrivare a Bionaz in Valle d'Aosta, prendere l’autostrada A5 Torino-Aosta, uscire ad Aosta Est, prendere la statale 27 in direzione del Traforo del Gran San Bernardo, quindi a Gignod prendere la strada per la Valpelline. Superare Valpelline capoluogo, quindi Oyace e arrivare a Bionaz, superare il paese e prendere la strada in direzione della diga Place Moulin, parcheggiare la macchina al bivio per Chez Chenoux, circa 1 km dopo Bionaz.

DISLIVELLO: 1350 metri circa, dai 1700 metri della partenza ai 3058 metri della Tour de la Tsa

DIFFICOLTA: BSA (Buoni sciatori e snowboarder alpinisti)

TEMPO: 3h per la salita

PERIODO CONSIGLIATO da Dicembre a Marzo

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo

CARTOGRAFIA: IGC n° 4 1:50000

DESCRIZIONE ITINERARIO

Parcheggiare un chilometro circa oltre il cimitero di Bionaz in direzione della diga di Place Moulin, al bivio per la frazione Chez Chenoux. Seguire per la Tsa, più o meno seguendo il sentiero estivo innevato attraverso un bosco, in alcuni tratti abbastanza ripidi, dove possono essere utili i rampant. Usciti dal bosco si va in direzione dell'alpeggio della Tsa, quindi un tratto ripido porta al pendio superiore in cui si apre un ampio vallone. Da qui salire al centro del vallone proseguendo sempre verso nord, con alcune diagonali si sale in direzione del colle della Tsa. Arrivati al colle, lasciare l'attrezzatura e seguendo la cresta a piedi arrivare in cima alla Tour de la Tsa. Possono essere utili i ramponi per camminare in sicurezza.

Ritornati al colle si può ridiscendere per l'itinerario di salita oppure fare l'itinerario ad anello, scendendo per ampi pendii nel vallone della Sassa, quindi si arriva sulla strada innevata che va verso la diga e da qui, anche pattinando, si arriva all'auto. Così l'itinerario ha un notevole sviluppo, circa 15 km.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti