Itinerario sci e snowboard alpinismo: Crete des Ceingles canale centrale (2950 m.) – Saint-Rhemy-en-Bosses (AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

01 La linea di discesa nel canale centrale della Crete des Ceingles
01 La linea di discesa nel canale centrale della Crete des Ceingles

INIZIO ESCURSIONE: Si può partire a monte dell'abitato di Saint Rhemy, oppure seguire la strada fino al traforo del tunnel del Gran San Bernardo, parcheggiare prima della barriera del pedaggio e un'apertura conduce all'esterno dove si prosegue sulla strada del Colle del Gran San Bernardo.

ACCESSO: Per arrivare a Saint-Rhemy-en-Bosses, prendere l’autostrada A5 Torino-Aosta, uscire ad Aosta Est, prendere la statale 27 in direzione del Traforo del Gran San Bernardo. A Saint-Rhemy-en-Bosses prendere la strada per il colle del Gran San Bernardo fino alla sbarra di chiusura strada invernale o in alternativa proseguire verso il tunnel e parcheggiare prima della barriera, uscire e proseguire nel vallone

DISLIVELLO: 1100-1300 metri circa in base al luogo di partenza

DIFFICOLTA: BSA (Buoni sciatori e snowboarder alpinisti)

TEMPO: 3-4h per la salita

PERIODO CONSIGLIATO da dicembre ad maggio, in funzione delle condizioni della neve

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo

DESCRIZIONE ITINERARIO

Indipendentemente dal luogo di parcheggio, descritto in precedenza, seguire la strada del colle fino ai primi alpeggi a quota 2050 metri circa. Da lì salire in direzione del Col de Saint Rhemy (quota 2540 metri), arrivati al colle sono evidenti i canali della Crete de Ceingles. Si perde quota per circa 100 metri di dislivello, attraversando l’incontaminata e solitaria parte alta della Comba des Thoules e s'inizia l'avvicinamento alla base dei canali. Si sale il canale scelto, in questo caso il colouir centrale, con l'ausilio di racchette da neve o ramponi in base alla qualità della neve e si scende poi lungo la linea di salita. Il canale ha una pendenza max di circa 45°. La quota di uscita dei canali e' di circa 2950 metri, l'Aiguille des Ceingles è a quota 2864 metri.

Itinerario realizzato da Alfredo Canavari con Ettore Personettaz

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti