Itinerario Sci e Snowboard-alpinismo - Monte Chaberton (Quota 3130 m.) - Claviere-Monginevro, Val di Susa (TO)

Di GIANCARLO COSTA ,

apertura itinerario Chabert
apertura itinerario Chabert

INIZIO ESCURSIONE: Monginevro, parcheggio Camper

ACCESSO: Per arrivare a Monginevro, prendere l'autostrada da Torino per il traforo del Frejus, quindi dopo l'ultima barriera continuare continuare fino alla deviazione per Cesana-Claviere. Arrivati a Cesana proseguire a destra per Claviere, passare il posto di frontiera con la Francia e prima di arrivare al paese di Monginevro, girare sulla destra per il parcheggio camper. Appena oltre parcheggiare ed iniziare l'escursione.

DISLIVELLO:  1300 metri circa

DIFFICOLTA: MSA (Medi sciatori e snowboarder alpinisti)

TEMPO: 3 h per la salita

PERIODO CONSIGLIATO febbraio-aprile

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo o racchette da neve

CARTOGRAFIA: IGC n°  1:50000 n.1 Val di Susa Val Chisone

DESCRIZIONE ITINERARIO

La salita al Monte Chaberton è una classica per lo scialpinismo in Val di Susa. Essendo la montagna simbolo del confine tra Italia e Francia, abbiamo scelto di partire proprio appena oltre frontiera, anche se si potrebbe partire da Claviere, vista la pista che serve la nuova seggiovia che risale il comprensorio. Partire appena oltre il parcheggio dei camper, prendendo il sentiero innevato con la segnaletica che indica Chaberton, Col Chaberton e Col des Trois Freres Mineurs. Questo sentiero che si sviluppa nel bosco, prima taglia e poi affianca la pista di discesa, fino alla partenza di una seggiovia. Da qui piegare decisamente a destra per il Col Chaberton, affrontando un ripido pendio, che con pendenza costante porta verso il colle. Dal colle si vede distintamente la cima dello Chaberton, salire per la dorsale, seguendo in qualche caso il sentiero estivo. In qualche caso con poca neve, possono affiorare i reticolati, segno di passati conflitti tra Italia e Francia.

Arrivati in cima scendere per l'itinerario di salita, prestando attenzione alle condizioni della neve nei passaggi più ripidi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti