Itinerari sci, snowboard, racchette da neve - Monte Estelletta (2316 m) - Val Maira (CN - Piemonte)

Di GIANCARLO COSTA ,

apertura
apertura

INIZIO ESCURSIONE: Chialvetta (1494 m) o Pratorotondo (1629 m)

ACCESSO: Per arrivare a Chialvetta, dall’autostrada Torino-Savona uscire a Fossano o Mondovì, quindi seguire le indicazioni per Cuneo e poi Dronero e la Val Maira. Risalire la Val Maira fino ad Acceglio, quindi all’ingresso del paese, svoltare a sinistra per risalire il vallone d’Unerzio, fino a Chialvetta (1494 m) o, se la strada è ancora pulita dalla neve, fino a Pratorotondo (1629 m).

DISLIVELLO: 800 metri circa da Chialvetta

DIFFICOLTA’: medio sciatore, snowboarder, racchettaro alpinista

continua..

TEMPO: 2 ore per la salita

PERIODO CONSIGLIATO: da novembre a marzo

ATTREZZATURA: da scialpinismo, snowboard-alpinismo o racchette -alpinismo

CARTOGRAFIA: IGC VALLI MAIRA GRANA STURA 1:50000

INDIRIZZI UTILI:

Soccorso alpino 118

Comunità Montana Valle Maira

DESCRIZIONE ITINERARIO: Percorrere la Val Maira fino ad Acceglio, quindi all’ingresso del paese, svoltare a sinistra per risalire il vallone d’Unerzio, fino a Chialvetta (1494 m) o, se la strada è ancora pulita dalla neve, fino a Pratorotondo (1629 m). Parcheggiare ed iniziare la salita per il Monte Estelletta (2316 m). Iniziare risalendo la strada innevata, fino ad un bivio, qui prendere la destra in direzione del colle Ciarbonet, quindi proseguire in direzione del colle tagliando i tornanti. Dal colle Ciarbonet (2206 m), risalire i pendii di destra in direzione del Monte Estelletta, per poi raggiungerlo dopo aver passato un breve avvallamento. In discesa seguire di salita al contrario

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti