Itinerari Sci e Snowboard-alpinismo – Punta Piure (quota 2902 m) da Champoluc (AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

01 Punta Piure canale nord
01 Punta Piure canale nord

ACCESSO: Per arrivare a Champoluc in Val d'Ayas, prendere l’autostrada A5 Torino-Aosta, uscire ad Verres e proseguire sulla statale della Val d'Ayas per Champoluc. Un chilometro prima di Champoluc, parcheggiare nei pressi del parcheggio del cimitero (quota 1541 m) ed iniziare la salita

DISLIVELLO: 1400 metri circa

DIFFICOLTA: OSA (Ottimi sciatori e snowboarder alpinisti)

TEMPO: 3 ore circa

PERIODO CONSIGLIATO da Febbraio a Maggio

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo, con piccozza e ramponi utili dalla metà del canale in su

DESCRIZIONE ITINERARIO

La Punta Piure, e il suo estetico canale nord, sono un classico dello sci ripido della Val d'Ayas. Da Champoluc e dalla zona degli impianti sciistici si può vedere bene il canale e in parte valutarne la fattibilità. Partire dal piazzale nei pressi del cimitero, a circa un chilometro da Champoluc. Attraversare il ponticello ed iniziare a salire il sentiero che porta al caratteristico villaggio di Mascognaz. Superato il villaggio, si continua nel bosco fino all'attacco del canale, spesso evidenziato dagli accumuli di valanga. Risalire il canale con pelli o racchette (se sitratta di snowboard) fin dove la pendenza lo consente, quindi calzare i ramponi ed iniziare la parte ripida della salita. Nella parte alta esiste una biforcazione, prendere a sinistra, aggirare un evidente torrione e quindi uscire da canale, dove la pendenza diminuisce. Se si vuole si può andare fino alla cima, rocciosa ricoperta da uno spesso strato di neve, l'ultimo pezzo è molto ripido. In discesa seguire l'itinerario di salita al contrario, valutando attentamente in salita le condizione della neve per il passaggio in discesa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti