Itinerari Sci e Snowboard-Alpinismo – Mont Chateau Blanc (3405 metri) – Valgrisenche (AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

10-L'ultimo-tratto-di-salita-al Monte Chateau-Blanc.jpg
10-L'ultimo-tratto-di-salita-al Monte Chateau-Blanc.jpg

INIZIO ESCURSIONE: Planaval (1550 metri)

ACCESSO: Per arrivare a Planaval da Aosta, risalire la strada statale in direzione di Courmayeur fino ad Arvier, quindi svoltare a sinistra e proseguire per la Valgrisenche. Risalire la valle, fino al bivio per Planaval, andare avanti per un km parcheggiare ed iniziare l’escursione

DISLIVELLO: 1900 metri circa

DIFFICOLTA’: Buon sciatore o snowboarder-alpinista

TEMPO: 3 ore per la salita circa

PERIODO CONSIGLIATO: da marzo a maggio  

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo o racchette da neve

INDIRIZZI UTILI:

Soccorso Alpino 118

DESCRIZIONE ITINERARIO

Arrivati ad Arvier girare a sinistra per la Valgrisenche, risalire la vallata sino al bivio per Planaval e girare a destra. Parcheggiare ed iniziare a salire per i prati sopra Planaval. Risalire il pendio sino a incontrare una stradina che taglia a mezzacosta la montagna con alcuni tornanti. La neve può presentarsi a diverse quote, a seconda dell’innevamento del momento. Proseguendo si arriva alle baite di Orfeuille a quota 1980 metri. Da qui il terreno si fa ripido, per spianare nel pianoro di Plan Petet. Quindi si ritorna sul ripido per arrivare al ghiacciaio di Chateau Blanc. Salire nella parte centrale del ghiacciaio e puntare al Colle di Chateau Blanc a quota 3279 metri, quindi piegare a sinistra prima del colle e salire il pendio che porta alla Cima dello Chateaux Blanc quota 3405 metri. Da qui si vede dall’alto il ghiacciaio del Rutor ed il panorama sulle montagne valdostane. Ritornare a Planaval seguendo l’itinerario di salita al contrario.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti