Itinerari Sci e Snowboard Alpinismo – Canale Baracco al Monviso – Pian della Regina, Crissolo (CN)

Di GIANCARLO COSTA ,

12 Canale Baracco  al Monviso
12 Canale Baracco al Monviso

INIZIO ESCURSIONE: Pian della Regina - Crissolo (1745 metri)

ACCESSO: Per arrivare a Crissolo, da Torino, prendere la superstrada per Pinerolo, poi proseguire in direzione di Saluzzo, quindi Bagnolo Piemonte, Barge, Paesana e quindi Crissolo. Da Crissolo proseguire verso Pian della Regina, qui la strada finisce, parcheggiare ed iniziare l’escursione

DISLIVELLO: 1400 metri circa

DIFFICOLTA: OSA (Ottimi sciatori e snowboarder alpinisti)

TEMPO: circa 7 ore

PERIODO CONSIGLIATO da Marzo a Maggio

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo, piccozza e ramponi

CARTOGRAFIA: IGC 1:50000 Monviso

CONTATTI UTILI:

118 Soccorso alpino

Parco del Po cuneese tel. 017546505 info@parcodelpo.cn.it

Pian della Regina posto tappa GTA La Baita della Polenta tel. 017594907

DESCRIZIONE ITINERARIO

Il Monviso è la piramide rocciosa che si distingue da quasi tutta la pianura padana, molto evidente dal torinese e dal cuneese. La storia dell'alpinismo dice che qui nacque il CAI, Club Alpino Italiano, su idea di Quintino Sella dopo l’ascensione del 1863. Il Monviso offre numerose possibilità in campo scialpinistico, questa volta abbiamo scelto il canale Baracco (quota 3100 metri circa), sulla via che conduce a punta Baracco (quota 3237 metri), partendo da Pian della Regina, in Marco Galliano, che è un vero “local” di questa montagna, oltre che l'unico snowboarder italiano ad aver salito e sceso due 8000, il Cho Oyu e il Manaslu.

Partire dal Pian della Regina (quota 1745 metri), seguire il primo tratto pianeggiante, quello della zona skilift, salire di quota e portarsi sotto le pendici del Monviso, lasciando alla propria destra il Pian del Re, continuare a salire verso il colle di Viso. Da qui, andare verso destra, lasciando a sinistra il Viso Mozzo e più in lontananza il rifugio Quintino Sella. In diagonale si arriva verso l'evidente canale Baracco, sul versante nord est di Punta Baracco. A questo punto calzare i ramponi e iniziare a salire. Sono circa 400 i metri di dislivello da salire in un fantastico scenario, in quanto il canale è incassato tra le rocce di Punta Baracco e Punta Sella, con la pendenza che aumenta circa a metà canale. L'uscita del canale è stretta ma non presenta problemi.

In discesa fare attenzione ai primi metri, per le pietre sporgenti e poi il canale si allarga. Per il resto seguire l'itinerario di salita al contrario.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti