ITINERARI SCI E SNOWBOARD-ALPINISMO - MONTE CEVEDALE (3769 m) – SOLDA (1900 m) (BZ – ALTO ADIGE)

Di GIANCARLO COSTA ,

[0]panorama.jpg
[0]panorama.jpg

INIZIO ESCURSIONE: Da Solda (1900 m) Val Venosta (Alto Adige)

ACCESSO: Risalire l’autostrada del Brennero A22 fino a Bolzano Sud, quindi proseguire con la superstrada fino a Merano, prendere la statale SS38 della Val Venosta fino a Spondiga, quindi svoltare a sinistra verso Prato allo Stelvio, risalire la strada per il Passo allo Stelvio (Attenzione chiuso in inverno), a Gomagoi svoltare a sinistra per Solda.

DISLIVELLO: 2000 metri circa

DIFFICOLTA’: buon sciatore, snowboarder alpinista

TEMPO: 4 ore per la salita circa

PERIODO CONSIGLIATO: da febbraio a maggio

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo

CARTOGRAFIA: TABACCO 1:25000 ORTLES-CEVEDALE

INDIRIZZI UTILI:

Soccorso Alpino 118

www.solda2000.com

www.provinz.bz.it/meteo/altoadige.htm

DESCRIZIONE ITINERARIO: Da Solda, risalire le piste fino alla stazione superiore della funivia, o prendere la funivia stessa, quindi proseguire nel vallone glaciale, aggirando gli evidenti crepacci, per poi piegare verso destra e arrivati ad un colletto, risalire fino alla Cima di Solda. Da qui scendere fino al Rifugio Casati (3254 m), quindi proseguire per il pianoro glaciale che porta alla base della calotta glaciale del Monte Cevedale (3769 m), per poi risarirlo, usando i ramponi se la neve è dura fino alla vetta. Per il ritorno ridiscendere l’itinerario di salita in senso contrario.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti