Itinerari Sci e Snowboard-alpinismo - Hinterer Daunkopf (Quota 3225 m.) Valle di Stubai, Tirolo (Austria)

Di GIANCARLO COSTA ,

apertura.jpg
apertura.jpg

ACCESSO: La partenza di quest'itinerario è a Mutterberg, dove finisce la strada della Valle di Stubai. Per arrivare dall'Italia, percorrere l'autostrada del Brennero fino al confine, quindi entrare in territorio austriaco, senza bisogno di comprare la vignette, il bollino delle autostrade austriache, perché è gratuito fino ad Innsbruck. Prima di Innsbruck uscire a a Schonberg e prendere per la Stubaital (Valle di Stubai). Risalirla fino alla fine, dove ci si ferma al parcheggio di Mutterberg (quota 1750 m.), da qui si può iniziare. La salita può essere fatta per la stradina sulla destra, per l'itinerario Wilde Grup'n, oppure nel vallone sotto i cavi della funivia, oppure prendendo la funivia per Gamsgarten, che porta prima all'intermedio del rifugio Dresdner Hutte (che può essere un ottimo campo base per la zona) e poi alla stazione Gamsgarten (quota 2620 m.), dalla quale si può iniziare la salita verso la cima Hinterer Daunkopf.

DISLIVELLO: se si parte da Mutterberg 1475 metri, se si parte da Dresdner Hutte 925 metri, se si parte dal Gamsgarten 625 metri

DIFFICOLTA: MS (Medi sciatori e snowboarder alpinisti)

TEMPO: in funzione del dislivello, se in salita si percorre il Wilde Grub'n attenzione allo sviluppo, oltre 10 km

PERIODO CONSIGLIATO da fine Novembre a Maggio  

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo

CARTOGRAFIA: Stubaier Alpen Hochstubai scala 1:25000

CONTATTI UTILI:

Guida Alpina Patrick Ribis ribislpatrick@gmail.com tel +43 (0650)5608797

Stubai Turismo www.stubai.atgebhard.schoepf@stubai.at

Tirolo Turismo www.tirolo.com esther.wilhelm@tirolwerbung.at

Austria Turismo www.austria.info

DESCRIZIONE ITINERARIO

Quest'itinerario è stato realizzato alla fine di novembre in occasione del raduno dei blogger della neve e del festival Telemark Stubai, con l'aiuto della Guida Alpina Patrick Ribis e dell'ufficio del turismo di Stubai, del Tirolo e dell'Austria.

Per motivi logistici siamo partiti da Gamsgarten, risalendo con gl'impianti, da qui a vista si può prendere la direzione dell'evidente canale che porta all' Hinterer Daunkopf. Dopo un primo tratto molto dolce, si arriva alla base del canale, che diventa ripido, soprattutto nella parte centrale. Arrivati al colletto Daunjoch (quota 3057 m.) di collegamento con la Sulztal, salire il ripido pendio sulla destra, togliendosi gli sci e risalendo a piedi da metà cresta in poi. In questo caso tenendosi a sinistra si risale tra le pietre, con alla destra il canale innevato. La parte finale innevata conduce alla croce di vetta. Per scendere seguire l'itinerario di salita al contrario.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti