Itinerari Sci e Snowboard Alpinismo - Cima Bonze (2516 m.) - Scalaro (TO)

Di GIANCARLO COSTA ,

01-Il-panorama-da-Cima-Bonze.jpg
01-Il-panorama-da-Cima-Bonze.jpg

INIZIO ESCURSIONE: Scalaro

ACCESSO: Per arrivare a Scalaro da Torino, prendere l'autostrada Torino-Aosta, uscire a Quincinetto, dal casello girare a sinistra in direzione di Tavagnasco, quindi dopo 500 metri, passato il cimitero, svoltare a destra e prendere la strada che porta a Santa Maria-Scalaro. Salire fin dove l'innevamento lo consente durante l'inverno (circa quota 1100 metri) oppure fino nei pressi dell'area attrezzata di Scalaro (quota 1400 metri ), qui parcheggiare ed iniziare la salita.

DISLIVELLO: 1100 o 1400 metri circa

DIFFICOLTA: MSA (Medi sciatori e snowboarder alpinisti)

TEMPO: circa 2 ore per la salita

PERIODO CONSIGLIATO da Dicembre ad Aprile

ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo o racchette da neve. Possono essere utili i ramponi per l'ultimo tratto di salita.

CARTOGRAFIA: IGC 1:50000 Ivrea, Biella e Bassa Valle d'Aosta

DESCRIZIONE ITINERARIO

Parcheggiare fin dove la strada è libera dalla neve in inverno (circa quota 1100 metri) o al massimo all'area attrezzata di Scalaro (quota 1400 metri). Da qui iniziare a salire nella conca di Scalaro, seguendo pascoli e dossi, la linea elettrica, attraversando gruppi di baite. Verso quota 2000 (Muanda di mezzo), prendere verso destra, per risalire l'ampio e ripido canale, per poi piegare verso destra e raggiungere il pendio finale. Per l'ultimo ripido pendio possono essere utili i ramponi in salita, mentre generalmente non ci sono problemi a scendere con sci o snowboard. In discesa seguire l'itinerario di salita al contrario.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti