Italia quarta nella staffetta femminile 4x5 km ai Mondiali di Oslo Holmenkollen. La Norvegia trionfa in casa.

Di GIANCARLO COSTA ,

Marianna Longa prima frazionista azzurra (foto lastampa.it)
Marianna Longa prima frazionista azzurra (foto lastampa.it)

Ancora un quarto posto per l'Italia ai Mondiali di Sci Nordico in corso nel tempio di Oslo Holmenkollen: la staffetta femminile ha infatti chiuso ai piedi del podio la 4x5 dominata dalle padrone di casa. Le norvegesi sono andate così forte (soprattutto Therese Johaug in seconda) da permettere a Marit Bjoergen di fermarsi a prendere la bandiera a trecento metri dall'arrivo e a salutare il pubblico in un'eterna passerella finale. Seconda la Svezia di Charlotte Kalla, tenuta benissimo in prima da Ida Ingemarsdottir, mentre ha chiuso con il bronzo la Finlandia, nonostante la crisi della Lahtamaeki.

L'Italia, con grossi problemi di formazione dovuti ai problemi fisici di Silvia Rupil, al forfait in tecnica classica per una contrattura al polpaccio di Magda Genuin, era partita benissimo. Marianna Longa ha consegnato prima di tutte le altre nazioni il testimone dopo i primi 5 km a Antonella Confortola. Chiamata in extremis su una distanza e una tecnica non congeniale, la Confortola ha perso terreno nei primi tre chilometri; in terza Silvia Rupil, ferma da giorni per dolori intercostali, ha retto meglio del previsto, consentendo ad Arianna Follis di rimontare su Slovenia e Germania portando così l'Italia al quarto posto. Per la Follis e la Longa è la seconda "medaglia di legno" in due giorni dopo il quarto posto di ieri nella team sprint.

"Abbiamo fatto il massimo delle nostre possibilità - afferma la Longa, brillante protagonista -. la staffetta è una gara speciale, ci tenevano a fare bene e abbiamo salvato la faccia". Arianna Follis era all'ultima gara della carriera in un Mondiale. "Mi pare che il mio bilancio sia ampiamente positivo: un argento e due quarti posti rappresentano un bottino soddisfacente, adesso voglio godermi le ultime gare della stagione prima di chiudere la carriera". Silvia Rupil ha disputato una prova gagliarda: "Sentivo un po' di dolore ma non volevo mancare a tutti i costi per dare il mio contributo. Sono soddisfatta della mia prova, evidentemente il quarto posto in questo format è scritto nel nostro destino recente. Adesso vedrò se riesco a partecipare alla 30 chilometri di sabato". Chiude Antonella Confortola: "I miei sci tenevano poco, soprattutto in discesa, ho dato tutto quello che avevo".

Ordine d'arrivo staffetta femminile Oslo (Nor):

1 NORVEGIA 53:30.0

SKOFTERUD Vibeke W. 13:58.8

JOHAUG Therese 13:47.7

STEIRA Kristin Stoermer 12:58.3

BJOERGEN Marit 12:45.2

2 SVEZIA 54:06.1

INGEMARSDOTTER Ida 13:49.3

HAAG Anna 14:05.9

JOHANSSON NORGREN Britta 13:24.3

KALLA Charlotte 12:46.6

3 FINLANDIA 54:29.8

MURANEN Pirjo 13:56.6

SAARINEN Aino Kaisa 14:03.6

ROPONEN Riitta-Liisa 13:20.3

LAHTEENMAKI Krista 13:09.3

4 ITALIA 54:56.1

LONGA Marianna 13:47.9

CONFORTOLA WYATT Antonella 14:56.3

RUPIL Silvia 13:18.7

FOLLIS Arianna 12:53.2

5 GERMANIA 55:11.8

BOEHLER Stefanie 14:20.9

ZELLER Katrin 14:08.5

SACHENBACHER STEHLE Evi 13:23.5

FESSEL Nicole 13:18.9

6 RUSSIA 55:45.4

7 SLOVENIA 55:53.0

8 POLONIA 56:19.2

9 USA 56:24.7

10 GIAPPONE 56:25.8

11 KAZAKHSTAN 56:31.2

12 UCRAINA 56:52.6

13 FRANCIA 56:53.2

14 CANADA 58:19.2

fonte fisi.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti