Italia decima nella Team Sprint di Dresda

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio maschile team event Dresda (foto fiscrosscountry)
Podio maschile team event Dresda (foto fiscrosscountry)

Non è stato un buon weekend per l’Italia del fondo e soprattutto per il vice campione olimpico Federico Pellegrino. Dopo la squalifica, anzi la retrocessione nel suo quarto di finale di ieri, che le immagini tv lasciavano spazio ad ogni interpretazione, ma sicuramente il provvedimento è stato eccessivo, oggi Pellegrino è caduto all’inizio del rettilineo di finale e così l’Italia è arrivata decima nella Team Sprint di Dresda. Un risultato ben lontano dalle aspettative, l’anno scorso Federico Pellegrino e Dietmar Noeckler avevano vinto questa gara. Sarebbe stata dura comunque salire sul podio della gara di Dresda; Dietmar Noeckler aveva passato a Pellegrino il testimo all’ultimo giro in ottima posizione, praticamente davanti a tutti, poi Pellegrino è stato risucchiato nella pancia del gruppo ed è rimasto chiuso. Nel tentativo di trovare spazio e di accelerare per provare una rimonta clamorosa, ha perso l'equilibrio ed è caduto. Poi si è rialzato classificandosi al decimo posto. L'altra squadra italiana composta da Enrico Nizzi e Stefan Zelger si è fermata in finale terminando sedicesima.

Gara femminile

L'Italia si ferma in semifinale nella prima team sprint femminile di Coppa del mondo della stagione. Greta Laurent e Lucia Scardoni erano impegnate nella seconda batteria a Dresda e sono state eliminate da Svezia I, che ha passato il turno insieme a Stati Uniti I e Slovenia. Nella classifica finale Italia quattordicesima. La gara è stata poi vinta dalle svedesi Stina Nilsson e Maja Dahlqvist davanti alle loro connazionali Ida Ingemarsdotter e Jonna Sundling. terze le norvegesi Mari Eide e Maiken Caspersen Falla.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti