Intervista con Cesare Pisoni - Snowboard FIS World Cup - Limone Piemonte (CN)

Di GIANCARLO COSTA ,

Cesare-Pisoni-in-una-foto-d'archivio
Cesare-Pisoni-in-una-foto-d'archivio

Quattro chiacchiere a bordo pista durante lo Slalom Parallelo di Limone Piemonte, sotto una nevicata continua, con Cesare Pisoni, coordinatore della preparazione atletica e tecnica della nazionale italiana.

Snowpassion: Quest'anno condizioni completamente differenti rispetto all'anno scorso. Allora tempo splendido e pista preparata perfettamente, mentre oggi sembra arrivata la nevicata del secolo. E' già stato un miracolo organizzarla questa gara, vero?

Cesare Pisoni:  Gli organizzatori sono stati bravissimi, all'inizio la pista era in condizioni perfette, poi è logico che si formano le vasche e aumentano le difficoltà, ma aumentano per tutti. Un grosso plauso agli organizzatori, perché far disputare una gara in queste condizioni non è da tutti.

Snowpassion: Qui c'era il meglio dello snowboard internazionale, per quel che riguarda lo slalom parallelo. Come si sono comportati gli atleti italiani?

Cesare Pisoni: Nella prima run di qualifica eravamo messi bene, Fischnaller secondo, Boccaccini quarta, sesta Raningler, ottavo Erlacher. Potevano qualificare 4 atleti, 2 maschi e 2 femmine. Purtroppo nella seconda run s'è qualificato solo Erlacher, gli altri hanno commesso errori, hanno frenato o sono caduti. Meinhard Erlacher, come spesso ha fatto l'anno scorso, si è qualificato, ma poi è uscito al primo turno. Ci rifaremo alla prossima tappa ad Arosa in Svizzera.

Snowpassion: Come nella passata stagione, la competitività degli azzurri migliora con il passare delle gare. Per quale motivo?

Cesare Pisoni: Il motivo è che non siamo riusciti a fare tante giornate d'allenamento,  a causa dei problemi economici che hanno condizionato un po' l'inizio di stagione. Adesso che inizia la Coppa del Mondo, i nostri allenamenti saranno identici a quelli delle altre nazioni e pian piano stiamo migliorando. 

Snowpassion: Quindi c'è speranza di ripetere il positivo finale di stagione della scorsa stagione?

Cesare Pisoni: Fischnaller sarebbe già in forma olimpica, nella prima gara era primo in qualifica, oggi è secondo, purtroppo poi non è continuo e non si qualifica. Stiamo migliorando, soprattutto tra i maschi.

Snowpassion: Questa gara conferma la spettacolarità dello slalom parallelo, specialità messa un po' in disparte dal mondo dello snowboard nostrano.

Cesare Pisoni: E' una specialità spettacolare, molto tecnica. Il programma potrebbe essere snellito, dando più importanza alla qualifica. Una sola discesa per ogni eliminazione diretta e chi è messo meglio in qualifica potrebbe scegliere su che tracciato scendere, poi chi arriva prima in fondo passa il turno. Facendo andata e ritorno si allungano i tempi e dopo un po' lo spettatore si stanca. Indubbiamente è una disciplina spettacolare, perché fisicamente e tecnicamente richiede parecchio impegno.

Snowpassion: Quale sarà il prossimo appuntamento?

Cesare pisoni: Adesso andiamo direttamente ad Arosa, il prossimo sabato ci sarà lo snowboardcross e domenica lo slalom parallelo. Poi ci fermiamo per Natale e dopo si riprende in Austria ai primi di gennaio.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti