In Trentino ancora blackout causa maltempo -Trovato morto il gestore del rifugio Puez

Di GIANCARLO COSTA ,

Madonna_Di_Campiglio_Webcam_(METEOWEBCAM.it)
Madonna_Di_Campiglio_Webcam_(METEOWEBCAM.it)

Ancora disagi in Trentino per la nevicata di ieri, accompagnata da forte vento, che ha causato problemi di viabilità e black out elettrici. Uno stop alla fornitura di elettricità si è verificata questa mattina sull'altopiano di Lavarone a causa della caduta di alcuni alberi sulle linee dell'alta tensione. Sul posto stanno operando vigili del fuoco e tecnici. Risolti invece gli analoghi problemi che si erano verificati ieri in val di Fiemme. Restano fuori casa ancora gli abitanti della frazione Ponciach di Faver, evacuati ieri per la minaccia di piante cariche di neve. Squadre di vigili del fuoco sono ancora al lavoro in numerose zone della provincia per tagliare i rami pericolanti e liberare le strade. A causa proprio della caduta di alberi, è stata chiusa la statale 249 fra Folgarida e Madonna di Campiglio. Rimane chiuso anche il passo di San Lugano, sulla statale 48 delle Dolomiti. Cavalese è quindi raggiungibile con deviazioni sulla Valfloriana e la val di Cembra. Restano chiusi anche i passi San Pellegrino, Lavazé e Fedaia. Questa mattina permane cielo coperto ma Meteotrentino non prevede altre precipitazioni.

TROVATO MORTO GESTORE RIFUGIO PUEZ DISPERSO

Dopo quasi due giorni di ricerche é stato trovato morto poco lontano dal rifugio Puez, che sua famiglia gestiva da due generazioni. Oskar Costa, 58 anni, è probabilmente precipitato domenica, mentre sotto una fitta nevicata si stava recando al rifugio che si trova a 2.475 metri di quota. Ieri, il maltempo aveva ostacolato l'azione delle squadre del soccorso alpino e la scarsa visibilità ha limitato l'impiego degli elicotteri. Questa mattina è tornato il sole sulle Dolomiti e così sono riprese le ricerche. La salma è stata infine trovata circa 200 metri sotto il rifugio. Con ogni probabilità Costa è scivolato dal sentiero e precipitato per una decina di metri. (Fonte Ansa.it)

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti