Immenso Roland Fischnaller: vince il PSL di Winterberg e la terza Coppa del Mondo in carriera | Snow Passion

Immenso Roland Fischnaller: vince il PSL di Winterberg e la terza Coppa del Mondo in carriera

Di GIANCARLO COSTA ,

Festa per Roland Fischnaller vincitore del PSL di Winterberg e della Coppa del Mondo (foto fisi)
Festa per Roland Fischnaller vincitore del PSL di Winterberg e della Coppa del Mondo (foto fisi)

Il 2018 passera alla storia come l’anno dello snowboard nella grande famiglia degli sport invernali. Con quelli odierni sono 27 i podi di Coppa del Mondo e con quella vinta oggi da Roland “Fisch” Fischnaller sono diventate 2 le Coppe del Mondo (l’altra è della Campionessa Olimpica SBX Michela Moioli) vinte dalla formidabile Nazionale Italiana del DT Cesare Pisoni.

Roland Fischnaller ha trionfato nel PSL sulla pista tedesca di Winterberg, conquistando la seconda vittoria dell'anno e la terza coppa del mondo di specialità in carriera, dopo quelle del 2013 e del 2016. Il trentottenne altoatesino di Funes, tesserato per l'Esercito, si è piazzato secondo nella classifica generale del parallelo (che somma i punti sia del gigante che dello slalom) dietro allo svizzero campione olimpico Nevin Galmarini, finendo per la settima volta in carriera tra i primi tre. Si tratta inoltre della 14a vittoria in Coppa del mondo, che giunge a oltre 17 anni dal suo primo podio in carriera, arrivato nel 2001 con il terzo posto nel PSL di Berchtesgaden.

Nella gara odierna Fischnaller ha eliminato nell'ordine Daniele Bagozza, Aaron March, Maurizio Bormolini e in finale Sebastian Kislinger. E grande prova di squadra degli azzurri, che si piazzano in cinque nei primi dieci. Infatti al 3° posto c’è lo sloveno Roc Marguc, ma dal quarto è sinfonia azzurra con Maurizio Bormolini 4°, Mirko Felicetti 5°, Aaron March 7° ed Edwin Coratti 9° che con questo risultato chiude al terzo posto nella classifica generale del parallelo, secondo in quella di gigante.

Nel PSL femminile la vittoria è andata a Selina Joerg che ha battuto nella big final la russa Alena Zavarzina. Nella finalina per il terzo e quarto posto l'ha spuntata Julie Zogg sulla polacca Aleksandra Krol. In gara anche un'azzurra, si tratta di Nadya Ochner, che ha terminato la gara 16a.

Le dichiarazioni di Roland Fischnaller:
“Questa è la coppa più bella, perchè ero indietro tanti punti ma sono riuscito a recuperare usando bene il cervello. Sono contentissimo, volevo mostrare ciò che sono capace di fare in allenamento e ci sono riuscito. Sapevo che c'era una chance reale di vincere la coppa, ma non ci ho mai pensato, piuttosto sono rimasto concentrato su me stesso. E avere battuto un giovane come Dmitry Loginov che ha esattamente vent'anni in meno di me è una grande soddisfazione. A 38 anni riesco a competere ancora con i giovani, adesso ho tre coppe in bacheca posso regalarne una a ognuno dei miei figli. Gli obiettivi per il futuro rimangono importanti, ho trovato grande sicurezza con la nuova attrezzatura, grazie alla quale mi sto divertendo molto, le curve escono facili e continuerò a gareggiare perchè mi diverto. Certamente c'è qualche acciacco fisico, ma fino a quando rimangono questi riesco a conviverci, grazie anche alla bravura del nostro staff. Voglio sottolineare il fatto che la nostra squadra era presente con sei elementi nella fase finale, ci siamo confermati i più forti nel parallelo. I Mondiali 2019 negli Stati Uniti saranno il prossimo obiettivo, lì ci saranno altre due medaglie in palio in slalom e gigante da conquistare. La stagione non è ancora finita, settimana prossima vado a fare Coppa Europa in Slovenia e Svizzera per testare materiale, poi potrò pensare a fare il padre di famiglia per qualche tempo.”

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti