Il Soccorso Alpino e Speleologico Piemonte – CNSAS ha recuperato uno scialpinista infortunato nel vallone del Carro a Ceresole Reale

Di GIANCARLO COSTA ,

Soccorso nel vallone del Carro (foto CNSAS)
Soccorso nel vallone del Carro (foto CNSAS)

Il Soccorso Alpino e Speleologico Piemonte – CNSAS, è stato protagonista, ieri domenica 10 maggio, nel Vallone del Carro sopra Ceresole Reale (TO), del recupero di uno scialpinista con sospetta frattura a una gamba. Poiché le condizioni meteo non consentivano l'utilizzo dell'eliambulanza 118, ha operato una squadra di terra composta da 13 tecnici e un sanitario.

Come detto oggi dal Presidente del Soccorso Alpino e Speleologico piemontese Luca Giaj Arcota in un’intervista al quotidiano Repubblica, bisogna avere pazienza e rinviare le grandi scalate. Dopo due mesi di lockdown, confinati in casa e non più abituati ad andare in montagna, con il fisico che ha perso confidenza con l’uso degli attrezzi, in questo caso sci, e l’adattamento alla quota, occorre ritornare in montagna gradualmente su percorsi con difficoltà molto inferiori a quelle a cui si è abituati.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti