I risultati dell’OPA Continental Cup di Riale Val Formazza, protagoniste le azzurre Anna Comarella e Ilaria Debertolis

Di GIANCARLO COSTA ,

Ilaria  Debertolis vincitrice Opa Cup Val Formazza (foto Framarini)
Ilaria Debertolis vincitrice Opa Cup Val Formazza (foto Framarini)

Prima giornata sabato 19 dicembre

Due belle vittorie per gli italiani, una per la Svizzera e una per la Spagna nella prima giornata della seconda prova dell’OPA Continental Cup di sci di fondo, svoltasi a Riale Val Formazza.
Le diverse prove, tutte individuali e in tecnica classica, hanno visto gli atleti di darsi battaglia lungo lo spettacolare circuito di 5 km caratterizzato da diversi saliscendi e dalla dura ascesa alla diga di Morasco.

5 km Women Under 20
La svizzera Anja Weber (Am Bachtel) si conferma tra le atlete più forti del circuito OPA – aveva già ottenuto un primo e un secondo posto a Goms due settimane - fa andando a vincere con il tempo 15’07”4 e infliggendo distacchi pesanti alle avversarie: 16” alla connazionale Nadia Kaelin (Alpina St. Moritz) e 37”7 alla slovena Hana Mazi Jamnik (Skike Klub Slovenija).

10 km Women
Una straordinaria Anna Comarella (GS Fiamme Oro Moena) ha dimostrato ancora una volta di amare questo tracciato, come ha ammesso nel dopo gara, vincendo con il tempo di 30’30”5 e lasciando solo le briciole alle avversarie: la seconda, Martina Di Centa (C.S. Carabinieri Sez. Sci), e la terza, Sara Pellegrini (GS Fiamme Oro Moena), pur bravissime, sono infatti giunte rispettivamente a 37”8 e 40”3.

10 km Men Under 20
È atteso soprattutto domani, con lo skating, ma Elia Barp (Gruppo Sciatori Fiamme Gialle) ha dimostrato di essere in grande forma e si è aggiudicato la gara odierna in 27’51”8, gestendosi perfettamente e con una grande prova soprattutto nella seconda parte della gara. Dietro di lui si sono piazzati lo svizzero Nicola Wigger (Am Bachtel), a 3”5, e il francese Julien Arnaud (SC Montgenevre Val Claree), a 9”3.

15 km Men
Gara di testa per lo spagnolo Imanol Rojo (Alpino Uzturre REFDI) che, dopo essere passato in testa, sia al primo sia al secondo giro, ha chiuso con il tempo di 40’00”5. Seconda posizione per il portacolori di Andorra Irineu Esteve Altimiras a 9”, mentre terzo si è piazzato lo svizzero Ueli Schnider a 30”1.

Seconda giornata domenica 20 dicembre

Dominio svizzero tra le U20, italiano tra le donne e due belle affermazioni francesi tra gli uomini: questa in estrema sintesi la seconda giornata, caratterizzata da gare in Mass Start e in tecnica libera, della seconda prova dell’OPA Continental Cup di sci di fondo, svoltasi a Riale Formazza.

10 km Women Under 20
La prova è vissuta sul duello tra Nadia Kaelin (Alpina St. Moritz), seconda ieri, e la vincitrice della prova in tecnica classica Anja Weber (Am Bachtel). Kaelin ha saputo resistere al forcing iniziale della Weber per poi staccarla nel finale, tagliando il traguardo in 28’13”4. Weber seconda in 28’18”2, mentre terza si è classificata la sorella di Nadia, Marina Kaelin (Alpina St. Moritz), in 28’49”9.

15 km Women
La gara senior femminile si è decisa nel giro finale, sui 3 previsti, con l’attacco di Ilaria Debertolis (GS Fiamme Oro Moena) sulla salita verso la diga di Morasco; la Debertolis ha poi saputo resistere al rientro delle avversarie nella fase finale, andando a vincere con il tempo di 42’03”4. Seconda posizione, a soli 3”5, per Ilenia Defrancesco (CS Esercito), mentre terza si è piazzata la vincitrice di ieri, Anna Comarella (GS Fiamme Oro Moena) a 5”9.

15 km Men Under 20
Il francese Gaspard Rousset ha vinto una gara segnata da una fase iniziale caratterizzata da un certo tatticismo, con il gruppo dei migliori che è esploso solo nel finale; il portacolori del C.S. La Feclaz ha chiuso in 37’23”9, precedendo di soli 2”1 Nicolò Cusini (ASD Sporting Club Livigno). Più staccato il terzo, lo svizzero Antonin Savary (Riaz), a 10”2.

20 km Men
Anche in questo caso la gara è stata piuttosto tattica: all’inizio del quarto e ultimo giro i primi 30 atleti erano nello spazio di 10”. Dalla bagarre scatenatasi nella tornata finale è uscito vincitore il francese Adrien Backscheider (Duoane Gerardmer Ski Nordic) con il tempo di 48’15”5. Secondo, a 4”4, il portacolori del CS Carabinieri Sez Sci Mirco Bertolina, che ha battuto in volata l’atleta di Andorra Irineu Esteve Altimiras (NEC), già secondo ieri.

Un grande weekend di sport
Grande la soddisfazione, per l’ottima riuscita dell’evento, del comitato organizzatore, capitanato da Formazza Event e Sci Club Formazza: “Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati – conferma il presidente di Formazza Event Gianluca Barp – sia in termini organizzativi sia in termini di promozione del territorio. La Val Formazza si è confermata un punto di riferimento per lo sci di fondo”.

Fonte ComunicatIVO Sport & Business

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti