I risultati della Coppa Italia in Val Casies

Di GIANCARLO COSTA ,

Arrivo allo sprint alla GF Val Casies (foto newspower)
Arrivo allo sprint alla GF Val Casies (foto newspower)

Su una pista eccellente sono stati oltre 2300 gli iscritti alle gare del weekend, compresi i 200 “just for fun” e gli oltre 200 giovanissimi alla Mini Val Casies, confermando così la Gran Fondo Val Casies come secondo maggior evento dello sci di fondo in Italia.

Florian Cappello ha vinto in una volata a quattro, bissando il successo di sabato in tecnica classica. Appena dietro il pusterese Patrick Klettenhammer e ancora il compagno di squadra (Team Robinson Trentino) Matteo Tanel. La gara scattata alle 10.30 ha visto subito formarsi in testa un gruppone con tutti i migliori di Coppa Italia ed alcuni stranieri, gruppo veloce e con diversi cambi al vertice soprattutto tra gli atleti del CS Carabinieri e del CS Esercito. Tutta una serie di scaramucce con Nizzi, Fanton, Gardener e Liederer a tenere alto il ritmo, mentre sia Cappello che Bertolina stavano sempre ben coperti.

Tra le donne invece alla testa si è messa subito, e da sola, Sara Pellegrini e nessuna delle rivali è mai stata capace di agganciarla o vederla da vicino. Sulla carta si sapeva a grandi linee chi avrebbe affrontato la 42 km e chi invece a San Martino avrebbe piegato per la 30 km, anche se un allungo inatteso di Fanton ha scombinato un po’ le carte.

Per la Coppa Italia sci di fondo, torneo molto ambito dai gruppi sportivi militari, il regolamento prevedeva la 30 km per le donne e la 42 km per i maschi. È stato così che al bivio gli atleti militari hanno affrontato la salita per Santa Maddalena mentre, come annunciato, il venostano di Prato Florian Cappello piegava veloce verso il traguardo riuscendo ad avvantaggiarsi di qualche metro su un terzetto composto da Brunner, Klettenhammer e Tanel e andando a cogliere un bel bis di successi. Dietro è successo di tutto: Brunner ha allargato alla sua sinistra su Klettenhammer, Tanel nella spaccata sul traguardo infilava il suo sci sinistro sotto lo sci destro col risultato che Klettenhammer centrava la valletta con la fascia… finendo a terra, e Tanel con la spaccata veniva accreditato terzo, ma finiva a terra pure lui.

Nella gara femminile, con la Pellegrini che aveva annunciato di puntare alla “lunga”, si concretizzava un gruppo con otto ragazze e con Martina Di Centa che nel finale si sfilava dalle rivali e andava a vincere con 1” su Ilenia Defrancesco e 19” su Rebecca Bergagnin, con Stefania Corradini ad accontentarsi della medaglia di legno. Prima esperienza per la Di Centa sulla distanza, che in precedenza si era cimentata al massimo sui 15 km.

Sul percorso lungo Fanton teneva duro, ma dietro… dall’anonimato usciva Mirco Bertolina imitato da Stefano Gardener e i due con una marcia in più prendevano la testa. In discesa Bertolina rischiava quel pelino in più di Gardener ed era lui ad aggiudicarsi la vittoria (1h37’40”) con Gardener ormai arreso, secondo a 18” mentre Fanton pagava lo sforzo dell’allungo in solitaria e ne approfittava Dietmar Nöckler, che saliva sul podio. Intanto tra le donne, nella 42 km, Sara Pellegrini pregustava meritatamente la vittoria e sul traguardo (1h45’53”) era tutta sola, con la vincitrice di ieri, Klara Moravcova (CZE) seconda a 4’27” e Anna Seebacher terza a 6’21”.

30 km FT - Men
1. Cappello Florian Team Robinson Trentino 1:07.35,5; 2. Klettenhammer Patrick Team Futura 1:07.36,0; 3. Tanel Matteo Team Robinson Trentino 1:07.36,1; 4. Brunner Julian Team Futura 1:07.36,2; 5. Alraun Tobias SC Aising-Pang 1:07.39,5; 6. Giardina Jacopo Team Futura A.S.D. W.. 1:07.41,0; 7. Valerio Michele U.S. Carisolo 1:07.49,2; 8. Schwingshackl Matthias Team Futura 1:07.50,5; 9. Rinner Thomas KSV Nordic Team 1:07.55,3; 10. Becker Manuel Adidas XCS Team 1:08.02,8

30 km FT – Women
1. Di Centa Martina GS Carabinieri 1:12.39,6; 2. Defrancesco Ilenia GS Esercito 1:12.41,2; 3. Bergagnin Rebecca GS Carabinieri 1:12.58,7; 4. Corradini Stefania Nordic Team Sottozero 1:13.25,2; 5. De Zolt Ponte Chiara GS Carabinieri 1:14.26,7; 6. Monsorno Nicole GS Fiamme Gialle 1:14.43,5; 7. De Zolt Ponte Alessia GS Carabinieri 1:16.54,9; 8. Patscheider Michaela Under Up Ski Team Be. 1:17.03,6; 9. Schwingshackl Thea RG 5V Loipe 1:17.35,8; 10. Kuen Julia RG 5V Loipe 1:18.41,6

42 km FT – Men
1. Bertolina Mirco GS Carabinieri 1:37.40,8; 2. Gardener Stefano GS Carabinieri 1:37.59,1; 3. Nöckler Dietmar GS Fiamme Oro 1:38.23,9; 4. Fanton Paolo GS Carabinieri 1:38.27,5; 5. Abram Mikael GS Esercito 1:38.46,8; 6. Del Fabro Luca GS Fiamme Gialle 1:38.48,8; 7. Chanoine Jaques Lino SC Valdigne Montblanc 1:39.09,8; 8. Serra Daniele GS Esercito 1:39.26,9; 9. Dellagiacoma Tommaso GS Carabinieri 1:40.25,5; 10. Ghiglione Luca GS Fiamme Gialle 1:40.25,6

42 km FT – Women
1. Pellegrini Sara GS Fiamme Oro 1:45.53,7; 2. Moravcova Klara Fischer Racing Team 1:50.20,7; 3. Seebacher Anna Adidas XCS Team 1:52.05,8; 4. Dotzler Jessica xc-ski.de A/N Skimar. 1:56.31,8; 5. Vinante Marta U.S. Cornacci 2:03.59,3; 6. Chanloung Karen Ski and Snowboard As. 2:04.51,2; 7. Forstner Renate SC AU 2:10.16,9; 8. Mayer Melina xc-ski.de AIN Skimar 2:10.18,5; 9. Käfferlein Sarina TSV Stiefenhofen 2:12.52,2; 10. Burden Nancy Edmonton Nordic Ski 2:12.59,2

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti