Gran Tor 30 km Classic a Saint-Barthélemy

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Gran Tor 30 km Classic a Saint Barthélemy (foto organizzazione)
Partenza Gran Tor 30 km Classic a Saint Barthélemy (foto organizzazione)

Nel passato weekend si sono disputate due intense giornate di gare con i campionati Regionali mass start TL per le categorie giovanili e la prima edizione del Gran Tor 30 km Classic nella stupenda cornice della valle di Saint-Barthélemy.

Sabato 10 febbraio è andato in scena un pomeriggio ricco di gare e di soddisfazioni per lo Sci Club
Saint Barthélemy, organizzatore del Campionato Regionale TL mass start – Coppa Hector e Carlo
Trossello dedicato alle categorie Baby Sprint, Baby, Ragazzi, Allievi, Aspiranti e Juniores, con una
partecipazione complessiva di circa 250 atleti che hanno animato i campi di gara assieme ad una
folta cornice di pubblico (+ di 1000 persone) durante una splendida e soleggiata giornata invernale.

In 167 granfondisti, di cui 28 nella gara in rosa, hanno preso parte invece domenica mattina 11
febbraio alla prima edizione del Gran Tor, competizione individuale in tecnica classica di 30 km con
giro di boa ai 2010 metri del rifugio Magià. La nuova granfondo è stata fortemente voluta ed
organizzata dal locale comitato organizzatore composto da 11 sportivi ed amici del compaesano
Chicco Pellegrino, neo argento olimpico e campione del mondo sprint 2017. Con nuove idee ed
ottime capacità hanno dimostrato di essere all'altezza di organizzare una manifestazione che ha già
riscosso notevole successo e pare destinata ad un grande futuro.

Fuoco alle polveri alle ore 10, non prima di aver ricevuto un saluto ed un in bocca al lupo in diretta
telefonica proprio dal beniamino di casa Pellegrino, in collegamento dal villaggio olimpico di
PyeongChang.
La vittoria al maschile è andata a Wladimir Cuaz (S.C. Gran San Bernardo), al traguardo in 1h29’09”.
“Sono contento di aver vinto la mia prima gara di sci nordico a Saint Barthélemy – ha detto –. Il
movimento delle granfondo in Valle d'Aosta ha bisogno di nuove gare e questa prima edizione è
stata organizzata molto bene, inoltre piste così se ne vedono poche in giro!" A seguire, attardato di
2’29”, il cuneese di Chiusa Pesio Christian Lorenzi (1h31’38”): “Bella gara con caratteristiche uniche: percorso in quota fra 1900 e 2000 metri immerso in una natura splendida che per tutti i 30 km non passa mai nello stesso posto. In Italia e anche all'estero gare simili compiono come minimo 2 giri di un circuito". A completare il podio un altro valdostano, attardato di 3’29” dal vincitore, Guido Quattrone (S.C. Fallère, 1h 32’32”). Quarto posto al sanremese del Ski Nordico Torino, Roberto Fraboni (1h 34’11”) e quinto André Turcotti (S.C. Gran San Bernardo, 1h 34’17”). Seguono il sempreverde enfant du pays Italo Arlian (Sc St-Barthélemy), il bergamasco Carlo Bettinaglio, André Fragno (Pol. Pollein), Manuel Tovagliari (C.S. Esercito) e Joel Gonthier (S.C. Drink) a completare la top ten.

Al femminile, 18a assoluta, la comasca dello Ski Nordico Torino Chiara Caminada (1h 42’28”), già
vincitrice alla Marcia Granparadiso di domenica scorsa 4 febbraio. “Sto vivendo un sogno – ha detto – la mia condizione quest'anno è al top e mi sto godendo gli ottimi risultati, complimenti
all'organizzazione per questa nuova gara!” Sul secondo gradino del podio la valdostana Dominique
Vallet (1h 58’02”) con terza Annie Coquillard (S.C. Fallère, 2h 02’33”). Quarto posto per l'ottima neo maestra di sci di Nus Flavina Toma, allenatrice dei ragazzi dello sci club Saint-Barthélemy accorsi a bordo pista per farle tifo (2h 03’37”). Quinta Federica Teppex (S.C. Drink, 2h 06’17”), seguono Valeria Poli, Micol Murachelli, Ambra Corolla, Flavia Bonino e Francesca Canepa.
Va dunque in archivio una 2 giorni che segna l’esordio di una manifestazione che è piaciuta a tutti i
numerosi partecipanti. Il comitato organizzatore, capeggiato da Fabrizio Lombard e Thierry Baravex, è lieto di aver ospitato tutti gli atleti piccoli e grandi sulla pista che negli anni è stata pensata e realizzata per affascinare il pubblico che oramai aumenta di anno in anno e ringrazia tutti gli sponsor e gli 80 volontari, dando appuntamento a tutti per la seconda edizione del Gran Tor 30 km classic nel 2019.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti