Gran Fondo Val Casies in pattinato: Fabrizio Clementi e Stephanie Santer vittoriosi nella 42 km, a Melissa Gorra e Simone Paredi la 30 km, con 2470 partecipanti

Di GIANCARLO COSTA ,

Melissa Gorra vincitrice della 30 km (foto newspower)
Melissa Gorra vincitrice della 30 km (foto newspower)

Sul traguardo di San Martino in Casies, in provincia di Bolzano, Fabrizio Clementi è stato il più lesto di tutti e ha fatto sua la prova di 42 km in skating alla Granfondo Val Casies, davanti al collega del CS Carabinieri Florian Kostner e al trentino del GS Forestale Stefano Gardener. Stephanie Santer, dal canto suo, non ha avuto pietà – sportivamente parlando – delle tedesche Jessica Müller e Barbara Häsch, che hanno tagliato il finish con oltre 5 e 10 minuti di ritardo, rispettivamente, dall’altoatesina.

La GF Val Casies si correva anche nella variante di 30 km che per le donne, come la 42 km uomini, assegnava anche punti di Coppa Italia di fondo. Il successo sul percorso breve è andato ai portacolori del CS Esercito Melissa Gorra e Simone Paredi, davanti a Di Sopra e Zanon, al femminile, e Ondrasek e Debertolis. Così dopo la gara di sabato in classico dominata dagli stranieri, oggi è echeggiato forte l’inno di Mameli. Di contro, non c’era l’azzurro del cielo di ieri, ma nuvole scure e minacciose, con la pioggia a cadere dopo mezzogiorno.

Clementi non ha mai mollato le posizioni di testa fin dallo start e nei primi 30 km è stato un continuo alternarsi a tirare con i vari Florian Kostner, Bonaldi, Paredi, Rigoni, Moriggl, Janmatie Kostner e Pavel Ondrasek, tanto per citarne alcuni, con questi ultimi due vincitori dei traguardi volanti intermedi “Marlene” e “Mila”. Una volta visto chi avrebbe svoltato a chiudere la 30 km, l’atleta valtellinese si è messo sulle code del collega carabiniere Kostner e insieme hanno attaccato la salita di Santa Maddalena, cercando di disfarsi della compagnia di Thomas Moriggl, Sergio Bonaldi, Daniel Yeuilla e Stefano Gardener. Un’inciampata tra Moriggl e Bonaldi proprio in salita lasciava scappare i due carabinieri e Gardener, e sul finale Clementi riusciva a superare Kostner, mentre il trentino della Forestale chiudeva terzo a 4 secondi dal vincitore.

Al femminile il successo, come detto, è arriso all’altoatesina Stephanie Santer che nella prima parte ha lasciato fare le lepri alle atlete in corsa per la Coppa Italia, dopodiché ha gestito con esperienza e bravura la salita finale e la discesa seguente, andando a vincere la sua seconda GF Val Casies di sempre (la prima volta era stata la variante corta nel 2000).

Per quanto riguarda la prova di 30 km, Simone Paredi è riuscito a bruciare al fotofinish il ceco Ondrasek dopo una gara sempre a battagliare nelle posizioni di testa ed ha bissato il successo 2013. Terzo ha chiuso il trentino Bruno Debertolis, stanco dopo la vittoria di ieri in classico. Tra le donne, Melissa Gorra ha battuto per soli 4 secondi l’atleta delle Fiamme Gialle Francesca Di Sopra, mentre Stefania Zanon è giunta al traguardo con oltre 2 minuti di distacco.

Durante il fine settimana, ieri in classico e oggi in skating, si sono raccolti in Val Casies 2.470 partecipanti per una tra le edizioni più affollate della storica manifestazione altoatesina. La soddisfazione è stata chiaramente molta per gli organizzatori, delusi solo dall’assenza dell’atteso Johannes Dürr, che aveva annunciato di preparare proprio con la Granfondo Val Casies la 50 km olimpica di Sochi e  che era in loco fin da giovedì.

Con la seconda giornata di Granfondo Val Casies si è stilata anche una classifica di combinata (30 km in classico + 42 km in skating) e la vittoria è andata a Sergio Bonaldi e Chiara Caminada.

Info: www.valcasies.com

Classifica 42 km TL

maschile

1. Clementi Fabrizio ITA 1:41.21,3; 2. Kostner Florian ITA 1:41.24,5; 3. Gardener Stefano ITA 1:41.26,1; 4. Yeuilla Daniel ITA 1:41.28,7; 5. Moriggl Thomas ITA 1:41.57,1; 6. Bonaldi Sergio ITA 1:41.59,2; 7. Kostner Janmatie ITA 1:42.47,9; 8. Orlandi Luca ITA 1:42.55,3; 9. Bianchi Eugenio ITA 1:44.54,6; 10. Escher Toni GER 1:44.55,7

femminile

1. Santer Stephanie ITA 1:54.27,8; 2. Müller Jessica GER 1:59.31,2; 3. Häsch Barbara GER 2:05.45,4; 4. Carbogno Simonetta ITA 2:06.08,2; 5. Caminada Chiara ITA 2:06.40,4; 6. Felderer Barbara ITA 2:10.54,9; 7. Forstner Renate GER 2:11.29,3; 8. Rizzieri Claudia ITA 2:14.10,2; 9. Mooser Natacha SUI 2:15.25,8; 10. Pagliero Nicoletta ITA 2:16.56,5

Classifica 30 km TL

maschile

1. Paredi Simone ITA 1:12.00,6; 2. Ondrasek Pavel CZE 1:12.00,9; 3. Debertolis Bruno ITA 1:12.08,9; 4. Seifert Benjamin GER 1:12.18,3; 5. Benedikt Bernhard GER 1:13.39,3; 6. Zelger Stefan ITA 1:13.49,9; 7. Steinmair Alexander ITA 1:13.51,1; 8. Debertolis Ivan ITA 1:13.51,9; 9. Colamarino Andrea ITA 1:13.52,1; 10. Pellegrino Matteo ITA 1:14.06,1

femminile

1. Gorra Melissa ITA 1:18.08,1; 2. Di Sopra Francesca ITA 1:18.12,5; 3. Zanon Stefania ITA 1:20.12,1; 4. Roncardi Debora ITA 1:21.23,6; 5. Kasslatter Elisa ITA 1:21.51,3; 6. Zimmermann Maja CAN 1:26.27,6; 7. Svoboda Alexandra GER 1:26.40,9; 8. Walder Rebecca ITA 1:26.41,7; 9. Brookes Lauren CAN 1:26.56,7; 10. Tröger Nicole GER 1:29.10,9

Classifica combinata:

maschile

1. Bonaldi Sergio 3:04.23,7; 2. Kargruber Reinhard 3:06.44,5; 3. Escher Toni 3:09.31,0

femminile

1. Caminada Chiara 3:52.50,0; 2. Felderer Barbara 3:57.19,8; 3. Mooser Natacha 4:05.49,9

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti