Giro del Pic D’Asti – Chianale Valle Varaita (CN) - Itinerari Sci e Snowborad-alpinismo

Di GIANCARLO COSTA ,

29-La-discesa-dalla-Sella-d'Asti-vista-dai-tornanti-della-strada-dellAgnello.jpg
29-La-discesa-dalla-Sella-d'Asti-vista-dai-tornanti-della-strada-dellAgnello.jpg

INIZIO ESCURSIONE: da Chianale salire sulla strada che porta al colle dell’Agnello, fino alla sbarra di chiusura in corrispondenza di un tornante (quota 2300 m. circa)

ACCESSO: Per raggiungere la Val Varaita, si passa per la cittadina di Saluzzo. Arrivando dall’autostrada A6 Torino-Aosta, si esce a Marene, da Cuneo si percorre la statale 589, da Torino si percorre la tangenziale sud, si aggira La Loggia e si prosegue in direzione Moretta e poi Saluzzo. Da Saluzzo si prosegue oltre Verzuolo e svoltando a destra si prosegue per la strada provinciale della Val Varaita direzione Colle dell’Agnello. A Casteldelfino si prosegue diritti per Pontechianale, quindi Chianale e poi si sale per la strada fin dove c’è la sbarra o la neve.

PERIODO CONSIGLIATO: da Marzo a Giugno

DISLIVELLO: 1200 metri circa

ATTREZZATURA: Normale attrezzatura da scialpinismo o snowboard-alpinismo, possono essere utili rampant e ramponi.

CARTOGRAFIA: IGC MONVISO scala 1:50000

INDIRIZZI UTILI: Pontechianale posto tappa GTA tel 0175950161

Chianale posto tappa GTA tel 0175950189

Rifugio Vallanta tel 0175956025

Ufficio Turistico Valle Varaita, piazza della Vittoria 40, 12020 Sampeyre tel 0175977152 info@vallevaraita.cn.it

Soccorso alpino 118

DESCRIZIONE ITINERARIO

Questa proposta d’itinerario prevede il giro del Pic d’Asti, giro panoramico intorno a questa montagna, il cui punto culminante non è in vetta rocciosa, ma al colle sottostante detto Sella d’Asti a quota 3123 metri.

Arrivare con l’auto fino alla sbarra di chiusura sulla strada del colle dell’Agnello, a circa 2300 metri di quota, in corrispondenza di un tornante e di un alpeggio. Da qui iniziare la salita per un breve tratto su strada asfaltata, pulita o meno, quindi entrare nel vallone di sx verso il Colle Vecchio dell'Agnello. Da qui continuare a traversare fino al pendio finale che porta alla Punta della Rocca Rossa. Da qui scendere e tenera la destra in diagonale, arrivare al passaggio della Breche de la Ruine a quota 2908 metri. Scendere fino a quando il vallone si apre, deviare verso destra per risalire verso l’evidente Sella d’Asti, a sinistra del Pic d’Asti. Raggiunta la Sella del Pic d’Asti a quota 3123 metri, iniziare la discesa finale nell’evidente vallone che porta alla partenza sulla strada del Colle dell’Agnello.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti