I fuoriclasse norvegesi Martin Sundby e Therese Johaug dettano legge nella 15km di Dobbiaco

Di GIANCARLO COSTA ,

Giorgio Di Centa richiamato in nazionale a 43 anni (foto arch. snowpassion)
Giorgio Di Centa richiamato in nazionale a 43 anni (foto arch. snowpassion)

Per fortuna che c'è Federico Pellegrino, altrimenti questa Coppa del Mondo di sci nordico sarebbe un monologo norvegese. Oggi non era in gara, ma con i successi di Davos e di ieri nella Sprint, è l'unico fondista non norvegese ad aver vinto una gara di World Cup, anzi due, ed è in testa alla Coppa del Mondo di specialità.

Invece nella 15 km in alternato il fuoriclasse Martin Sundby, in testa alla Coppa del mondo, non si fa sfuggire l'opportunità di vincere, ed è la quinta vittoria, e incrementare il vantaggio in classifica generale. Sundby ha superato nell'ordine il russo Alexander Bessmertnykh 2°, norvegese Sjur Roethe 3°, lo svizzero Dario Cologna 4° e l'altro russo Stanislav Volzhentsev 5°. Il migliore degli azzurri è stato il valtellinese Maicol Rastelli 17°, seguito da Mattia Pellegrin 20°, Francesco De Fabiani 31°, ma sempre leader nella classifica under 23, seguito da Fabio Pasini 35°, Dietmar Noeckler 36° e onore al merito di Giorgio Di Centa, richiamato in nazionale a 43 anni, 45°. quarantacinquesimo. Nella classifica generale Sundby in testa con 688 punti, 2° Petter Northug a 375 punti, se non è già finita poco ci manca.

Nella 10 km femminile 3 norvegesi ai primi 4 posti, con la leader di coppa Therese Johaug che supera la finlandese Krista Parmakovski 2a, l'altra norvegese Ingvild Oestberg 3a, Heidi Weng 4a e la svedese Charlotte Kalla 5a. Per le azzurre l'unica che va a punti è Virginia De Martin 26a, seguita da Lucia Scardon 33a, Ilaria Debertolis 37a, Elisa Brocard 48a, Sara Pellegrini 49a e Debora Roncari 56a. Con 6 vittorie Therese Johaug è in testa alla classifica di Coppa del Mondo con 655 punti, seguita dalla connazionale Oestberg con 543.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti