Francesco De Fabiani ed Elisa Brocard i migliori azzurri in Coppa del mondo a Beitostoelen

Di GIANCARLO COSTA ,

Il norvegese Roethe vincitore della 30km a Beitostolen (foto fis)
Il norvegese Roethe vincitore della 30km a Beitostolen (foto fis)

Sjur Roethe si conferma il numero uno delle distance in tecnica libera. Il norvegese vince la 30 km di Beitostoelen dopo aver trionfato nella 15 km di Lillehammer, battendo il compagno di squadra Martin Johnsrud Sundby di 35" e il russo Melnichenko di 49". Tutti gli altri finiscono con oltre un minuto di distacco, compreso il russo Alexander Bolshunov, cui basta tuttavia il sesto posto per arrivare a quota 361 e scavalcare Emil Iversen in testa alla classifica di Coppa del mondo.

Il migliore degli azzurri è stato Francesco De Fabiani, 24° a 2'58", abbastanza per guadagnare altri 7 punti e appaiare a 96 nella classifica generale Federico Pellegrino, qui assente e atteso al rientro il prossimo weekend a Davos, quando torneranno nel programma le gare sprint. Poco fuori dalla zona punti Mirco Bertolina, 32°, mentre Stefano Gardener ha pagato la stanchezza e dopo una buona partenza ha chiuso al 43° posto con oltre 4 minuti di ritardo. Giandomenico Salvadori, infine, è arrivato 53° a quasi 6'.

Gara femminile

Buono il debutto stagionale di Elisa Brocard in Coppa del mondo. L'azzurra si è classificata al diciassettesimo posto nella 15 km a tecnica libera disputata a Beitostoelen, in Norvegia, a 2'39" dalla vincitrice Therese Johaug, fuori dalla zona punti Ilaria Debertolis 37ª e Sara Pellegrini 45ª.

La norvegese Therese Johaug, dunque, dimostra ancora una volta di essere imbattibile sulle prove distance conquistando il quarto successo su quattro gare disputate, stavolta con un vantaggio di oltre un minuto sulla rivale più vicina, la svedese Charlotte Kalla, mentre l'altra norvegese, Oestberg, ha chiuso al terzo posto. La Johaug allunga in testa alla classifica generale con 500 punti, seguono le svedese Kalla (369) ed Ebba Andersson (359). Lucia Scardoni e Greta Laurent sono le migliori azzurre, appaiate a quota 36.

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti