Francesco De Fabiani 15° in Coppa del mondo a Ruka, vincono Alexander Bolshunov e Therese Johaug

Di GIANCARLO COSTA ,

Francesco De Fabiani a Ruka (foto defabiani)
Francesco De Fabiani a Ruka (foto defabiani)

Il russo Alexander Bolshunov mette a segno la doppietta nel primo fine settimana di Coppa del mondo dedicato alla tecnica classica nella località finlandese di Ruka, dominando la scena con il tempo di 29'49" nella 15 km, dopo aver vinto la Sprint di ieri. Il ventunenne russo ha mostrato un'impressionante prova di superiorità, il suo successo (quarto della serie) non è mai stato in dubbio, tanto che il norvegese Emil Iversen, secondo al traguardo, ha incassato 19"5 e lo svedese Calle Halfvarsson (terzo) ben 21". Fuori dal podio l'altro norvegese Martin Sundby 4°, che ha preceduto i russi Andrey Larkhov 5° e Maxim Vylegzhanin 6°.

Positivo il comportamento della squadra azzurra, che mette quattro dei cinque iscritti a punti. Francesco De Fabiani è partito molto forte, poi ha avuto un leggero calo a metà percorso, per poi riprendersi sul finire, cogliendo un prezioso quindicesimo posto a 1' esatto. Gara in risalita anche per Dietmar Noeckler, venticinquesimo a 1'33", appena davanti a Maicol Rastelli, ventiseiesimo a 1'34". Un punto anche per Federico Pellegrino, trentesimo a 1'44", mentre Giandomenico Salvadori deve ancora smaltire i carichi di lavoro della preparazione ed è 56simo a 2'47".

La classifica generale vede Bolshunov a punteggio pieno con 200 punti davanti a Iversen con 130 e Klaebo con 109 Il prossimo appuntamento del circuito è fissato a Lillehammer da venerdì 30 a domenica 2 dicembre: in programma una sprint a tecnica libera, una 10 km a tecnica libera e una 10 km a tecnica classica.

Therese Johaug torna dopo 20 mesi e vince la 10 km a tecnica classica femminile

Therese Johaug torna dopo la squalifica di 20 mesi inflittale dalla Federazione Internazionale dello Sci e si impone immediatamente nella 10 km a tecnica classica che ha chiuso il primo appuntamento stagionale della Coppa del mondo sulla pista finlandese di Ruka. La trentenne norvegese, vincitrice della sfera di cristallo nel 2014 e 2016, ha scaricato in pista tutta la sua voglia di vincere, completando il percorso con il tempo di 28'02", ampiamente sufficiente per mettersi alle spalle la concorrenza, a cominciare dalle svedesi Charlotte Kalla e Ebba Anderson (al primo podio della carriera), staccate rispettivamente di 22" e 32". Fuori dal podio l'altra norvegese Ingvild Oestberg e la russa Yulia Belorukova, vincitrice della sprint di sabato.
Una sola italiana al via, Lucia Scardoni, che in questo caso non è riuscita a entrare in zona punti con il trentanovesimo posto.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti