FIS Marathon Cup Tartu (Estonia): Florian Kostner 9º e Stephanie Santer 4a nella gara dominata dagli svedesi

Di GIANCARLO COSTA ,

stephanie
stephanie

Gli svedesi scendono in massa in Estonia e occupano l'intero podio maschile e due terzi di quello femminile. Una Tartu Maraton, 63 chilometri in tecnica classica, all'insegna dei colori della corona svedese con la vittoria allo sprint di Joergen Brink, un passato da atleta di Coppa del Mondo e di buoni risultati anche nel Biathlon. Brink ha battuto nel lungo sprint finale i compagni di squadra (e di fuga) Daniel Richardsson e Jimmie Johnsson. Ai piedi del podio il primo norvegese Thomas Alsgaard, sempre più protagonista delle gare Worldloppet, che corre e si allena non nascondendo velleità di risultati prestigiosi tra la Vasaloppet e Holmenkollen.

Ottima la prestazione del nostro Florian Kostner, unico azzurro della Nazionale Italiana Lunghe Distanze presente a questa 41esima edizione della Tartu Maraton, che ha chiuso al nono posto a soli 17 secondi da Brink. <<Soddisfatto e felice - ha commentato un radioso Kostner sul palco delle premiazioni - certamente la gara più bella della stagione, soprattutto dopo aver guardato il livello della classifica finale!>>.

Infatti tra i primi 30 arrivati troviamo ben 24 tra svedesi e norvegesi, come se quella di oggi fosse stata una gara tune-up della Vasaloppet, che ricordiamo si corre tra due settimane, e per ogni fondista scandinavo vale una carriera. <<E poi sono contento perché eravamo in pochi con gli sci paraffinati e senza sciolina di tenuta (oltre a Kostner anche i due fratelli Auckland, Ahrlin e Fredricksson, ndr) ed è stato bello da italiano misurarmi nella sola spinta di braccia con questi colossi>> ha concluso il gardenese, che attualmente si trova al settimo posto della classifica generale.

Pettorale rosso di capoclassifica della FIS Marathon Cup 2012 saldamente sulle spalle di Stanislav Rezac, oggi fermato solo da materiali lenti: <<Io sono lo skiman di me stesso, quindi a volte posso sbagliare>> ha chiosato il ceco.

Buona prestazione anche nella gara femminile dove il trio del team Xpirit ha dettato legge sin dall'uscita dello stadio del fondo di Otepaa, e per la nostra Stephanie Santer da metà in poi è svanita la possibilità di contrastare il loro dominio, chiudendo al quarto posto. Sul gradino più alto del podio la svedese Susanne Nystroem, che con la vittoria di oggi riconquista il pettorale rosso di leader della FIS Marathon Cup, sulla connazionale Jennu Hansson e terza la svizzera Seraina Boner. <<Rispetto alle altre gare dove accusavo distacchi maggiori, oggi sono arrivata a quattro minuti dal podio - ha commentato Stephanie - segno che le cose possono anche andare in modo diverso>>. Prossimo appuntamento del circuito mondiale delle gare Worldoppet è a Lahti con la Finlandia Hiito: 50 chilometri a tecnica classica.

Tartu Maraton

Estonia 63Km CT

Classifica Maschile

1 BRINK Joergen SWE 2.43.21

2 RICKARDSSON Daniel SWE 2.43.22

3 JOHNSSON Jimmie SWE 2.43.23

9 KOSTNER Florian ITA 2.43.38

Classifica Femminile

1 NYSTROEM Susanne SWE 3.06.27

2 HANSSON Jenny SWE 3.06.28

3 BONER Seraina S SUI 3.06.31

4 SANTER Stephanie ITA 3.10.23

Classifica Generale FIS Marathon Cup

Uomini

Rank Name Nation Points

1 REZAC Stanislav CZE 300

2 AUKLAND Joergen NOR 256

3 JOHNSSON Jimmie SWE 235

7 KOSTNER Florian ITA 169

10 SANTUS Fabio ITA 124

12 BONALDI Sergio ITA 117

18 PAREDI Simone ITA 78

31 CATTANEO Marco ITA 40

36 CARRARA Bruno ITA 29

Donne

Rank Name Nation Points

1 NYSTROEM Susanne SWE 365

2 HANSSON Jenny SWE 332

3 SANTER Stephanie ITA 321

9 CONFORTOLA Antonella ITA 162

Fonte Ufficio Stampa COMeta PRess

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti