Finale I FREE a Macugnaga

Di GIANCARLO COSTA ,

Domenica 23 maggio ha avuto luogo la finale del primo circuito italiano di freeride sulla parete Grober del Monte Rosa. Dopo i rinvii causati dal maltempo delle ultime settimane l'organizzazione è finalmente riuscita a portare a termine il circuito, grazie ad una splendida giornata primaverile. Purtroppo, come già si sospettava negli ultimi giorni, le condizioni della neve non hanno permesso la discesa degli atleti dal Canalone Marinelli, come prevedeva il programma iniziale. La gara si è svolta sulla parete Grober, un terreno particolarmente impegnativo e vario anche se meno conosciuto ai più. Gli atleti, sette uomini e tre donne, hanno tagliato il traguardo parecchio affaticati, a causa delle difficili condizioni della neve e del fondo irregolare, ma pienamente soddisfatti dalle caratteristiche del percorso.

I dieci atleti hanno affrontato la discesa uno dopo l'altro a pista libera per permettere ai giudici di valutare interamente ogni prova. Ognuno dei tre giudici ha assegnato un voto da 1 a 10 alla linea, premiando chi ha cercato i passaggi più difficili e spettacolari; alla tecnica, ossia la fluidità e l'estetica del gesto atletico; alla dinamicità e alla sicurezza intesa come controllo dell'attrezzo. Viste le difficili condizioni della neve e per privilegiare la sicurezza non si è tenuto conto del fattore tempo. Il vincitore assoluto della gara è stato Sebastian Bocos, sciatore francese che si è qualificato per la finale alla tappa di Monginevro, seguito da Christian Leischner e Damiano Maranoli, anch'essi sciatori. Il quarto classificato e primo tra gli snowboarder è stato Paolo Testa. L'unico telemark in gara, Alessandro Lafranconi, si è piazzato al quinto posto. Tra le donne, tutte sciatrici, ha vinto Carlotta Sadoch, seconda Valeria Apostolo e terza Silvia Moser.

Fonte Comunicato Organizzazione I FREE

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti