Federico Pellegrino secondo nella Sprint di Are, Greta Laurent settima

Di GIANCARLO COSTA ,

Federico Pellegrino secondo nella Sprint di Are (foto fiscrossscountry)
Federico Pellegrino secondo nella Sprint di Are (foto fiscrossscountry)

Federico Pellegrino ha lasciato il segno nella inusuale Sprint a tecnica libera di Are, terza tappa dello Ski Tour 2020, disegnata nella parte finale della pista che ha ospitato l'anno passato i Mondiali di sci alpino e con tratti simili a quelli del final climb sull'Alpe del Cermis e un arrivo in piena salita. Da campione vero il poliziotto di Nus ha battagliato sin dalle qualifiche con la forte armata norvegese, arrivando fino alla batteria finale dove per un lungo tratto ha dato filo da torcere a Johannes Kalebo. Poi è uscita tutta la forza del norvegese, che ha messo alle spalle il gruppo giungendo con tranquillità al traguardo. Per il 29enne delle Fiamme Oro si tratta del terzo podio stagionale dopo i due secondi posti centrati a Planica e Lenzerheide, grazie al quale conferma la sua forte efficacia nel format a lui preferito. Pellegrino tocca quota 34 podi in carriera, dei quali 29 nelle sprint. Completa il podio il francese Renaud Jay. Si è invece fermato ai quarti di finale un comunque buono Francesco De Fabiani 30°, mentre non hanno superato il taglio Giandomenico Salvadori, Simone Daprà e Paolo Ventura.

Il team italiano può festeggiare anche l'exploit di Greta Laurent, sul pezzo sin dalle qualifiche. La 27enne di Gressoney si è arresa nella semifinale dove è arrivata ad un soffio dalla futura terza classificata Astrid Jacobsen. Il settimo posto finale con tanto di miglior posizionamento della sua carriera nella Cdm ha regalato alla finanziera una grande gioia. Buon risultato anche per Ilaria Deberolis, qualificata per la fase ad eliminazione e poi giunta 26ma, più indietro Elisa Brocard e Lucia Scardoni. La vittoria è andata a sorpresa alla norvegese Therese Johaug (dominatrice della stagione ma al primo successo nella specialità) davanti alle connazionali Heidi Weng e Astrid Jacobsen. Il Tour proseguirà giovedì 20 febbraio con la terza tappa, la Mass Start Storlien-Meraker.

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti