Federico Pellegrino secondo e Italia quinta nelle 2 Sprint di Planica in Slovenia

Di GIANCARLO COSTA ,

Federico Pellegrino secondo nella Sprint di Planica (foto fiscorsscountry)
Federico Pellegrino secondo nella Sprint di Planica (foto fiscorsscountry)

Weekend dedicato alle prove Sprint di Coppa del mondo a Planica in Slovenia
Nella Sprint individuale di sabato arriva il primo podio stagionale in Coppa del mondo (32° in carriera) per Federico Pellegrino. Il campione valdostano si è piazzato secondo nella sprint a tecnica libera di Planica, vinto con pieno merito dal francese Lucas Chanavat, al primo trionfo sul massimo circuito. Assente il leader della classifica generale Johannes Klaebo, Pellegrino ha cercato di approfittare della situazione e, dopo avere condotto con sapienza tattica sia la manche dei quarti che quella di semifinale, ha provato a ripetersi anche in finale, dove ha trovato un Chanavat in pieno furore agonistico, che ha preso il comando nella fase centrale, resistendo al ritorno di Federico, che può comunque soddisfatto per avere rotto il ghiaccio. Ha completato il podio il norvegese Erik Valnes. Buone notizie arrivano in casa Italia dai giovani, con Michael Hellweger e Stefan Zelger. Il primo 24enne di Sarentino (Bz), è antrato per la prima volta nella top-15 con il quindicesimo posto. Il secondo, anch'egli 24enne, ha eguagliato il suo miglior piazzamento al ventiquattresimo posto. Fuori dalla zona punti Giacomo Gabrielli 47°, Davide Graz 52° e Francesco De Fabiani 60°. In classifica generale Klaebo mantirne il comando con 520 davanti a Emil Iversen con 448, Pellegrino risale al 12° posto con 161 punti ed è terzo nella sprint con 117 punti, preceduto da Chanavat con 202 e Klaebo con 150.

La gara femminile ha premiato la svedese Jonna Sundling davanti alla connazionale Stina Nilsson e alla statunitense Julia Kern. Diciannovesima Greta Laurent, primo punto in carriera per Alice Canclini, trentesima. Fuori dalle trenta Lucia Scardoni 31ma e Farncesca Franchi 34ma.

Team Sprint

La Norvegia si conferma imbattibile nelle Team Sprint a tecnica libera e conquista l'ennesima vittoria piazzando ben due squadre sui gradini più alti del podio. Sotto una fitta nevicata, la gara è durissima con il gruppo molto compatto nella prima parte, poi prendono il largo i due team norvegesi seguiti dalla Finlandia 1 e dalla Francia 1. Quest'ultima, che ha schierato Lucas Chanavat nella frazione finale, prova a dare uno strappo nell'ultimo km ma non c'è nulla da fare: la coppia Skar-Valnes beffa tutti, anticipando di 1"29 i connazionali Tefre-Taugboel e il duo finlandese Hakola-Maeki, attardato di 1"43. Finisce addirittura fuori dal podio la Francia 1 di Chanavat, vincitore della sprint di sabato.

Bilancio positivo per la squadra azzurra, capace di portare ben due team in finale. Federico Pellegrino e Stefan Zelger se la giocano a lungo con i migliori chiudendo al quinto posto (13"42 il distacco dalla vetta), con una caduta di Pellegrino che gli toglie energie per il finale, mentre la giovane coppia formata da Davide Graz e Michael Hellweger arriva in decima posizione. Il poliziotto valdostano, secondo nella sprint disputata sabato, si conferma il migliore italiano e si candida come grande protagonista in vista del Tour de Ski del prossimo 28 e 29 dicembre a Lenzerheide.

Tra le donne a siglare la doppietta è stata la Svezia, con ben due coppie davanti a tutti. Terzo posto per la Svizzera. Meno bene qui l'Italia con le formazioni Greta Laurent-Lucia Scardoni e Alice Canclini-Francesca Franchi, che non sono riuscite ad andare oltre le qualifiche.

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti