Due settimane a Big Air and the City, la Coppa del Mondo di Snowboard a Milano

Di GIANCARLO COSTA ,

Il vincitore del Big Air Milano 2016 Marcus Kleveland (foto fb Kleveland)
Il vincitore del Big Air Milano 2016 Marcus Kleveland (foto fb Kleveland)

Cresce l’attesa per la seconda edizione di Big Air and the City, lo spettacolare evento di freestyle al Parco EXPerience di Milano, sotto le luci dell’Albero della Vita. Ad aprire le danze, tra meno di due settimane, sarà la Coppa del Mondo di snowboard con i training ufficiali venerdì 10 novembre, seguiti da qualificazioni e finali sabato 11. Lo show si ripeterà il weekend successivo con i grandi del freeski, venerdì 17 e sabato 18.

Dopo la cancellazione della tappa di Copenaghen, l’appuntamento di Milano rappresenta l’apertura della stagione per la disciplina Big Air, nonché il primo evento di Coppa del Mondo in Italia. Una première di grande prestigio, in una delle città più importanti d’Europa, che non a caso ha riscosso l’entusiasmo dei migliori atleti internazionali.

Tanti i campioni hanno già confermato la loro presenza sulla rampa di Big Air Milan, che proprio in questi giorni è in costruzione al Parco EXPerience. Particolarmente attesa è la prova maschile e femminile di snowboard, che assegna punti preziosi per la qualificazione a PyeongChang 2018 dove la disciplina del big air debutta nel programma olimpico. Per importanza e per levatura degli snowboarder in gara, a Milano si potrà già assistere a un gustoso antipasto della sfida a cinque cerchi.
Per quanto riguarda la gara di snowboard maschile, il nome di spicco è quello del veterano belga Seppe Smits, secondo l’anno scorso a Milano e vincitore finale della Coppa del Mondo. In attesa di conoscere i nomi della forte selezione norvegese – che lo scorso anno vinse sotto l’Albero della Vita con Marcus Kleveland e che annovera il campione del mondo Stale Sandbech – tra i principali rivali figurano il finlandese Roope Tonteri, primo nel 2016 nel big air di Moenchengladbach, gli statunitensi Chris Corning, Redmond Gerard e Kyle Mack, il britannico Jamie Nicholls, lo svizzero Jonas Boesiger, il canadese Antoine Truchon e i russi Anton Mamaev e Vlad Khadarin (vincitore del big air di Mosca). Sei infine gli atleti azzurri pronti a stupire il pubblico di casa: Alberto Maffei, Nicola Dioli, Loris Framarin, Cesare Girotto, Nicola Liviero, Francesco Tosi ed Emil Zulian.

Tra le donne, la regina è l’austriaca Anna Gasser, dominatrice della scorsa stagione con quattro vittorie (su sei) in Coppa del Mondo, compreso l’evento di Milano, e l’oro ai Mondiali in Spagna con un fantastico 100 nella terza run. Le principali avversarie arrivano dagli Stati Uniti, con la “raising star” Hailey Langland, seconda nel 2016 sotto l’Albero della Vita, Jamie Anderson, oro a Sochi 2014 nello slopestyle, e Julia Marino. Attenti anche alla 20enne britannica Katie Ormerod, già vincitrice a Mosca, alla canadese Laurie Blouin e alla slovacca Klaudia Medlova. Per l’Italia, al via Giorgia Locatin e Margherita Meneghetti.

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti