A Doues (AO) è iniziato il circuito “Ski-Alp sotto le stelle e il sole 2013” con le vittorie di Matheo Jacquemoud e Gloriana Pellissier

Di GIANCARLO COSTA ,

La partenza di Doues (foto organizzazione)
La partenza di Doues (foto organizzazione)

A Santo Stefano ha esordito lo scialpinismo agonistico Valdostano con la seconda edizione de “La Poyà di Contrebandjè” di Doues.

Nonostante i forti dubbi fino all'ultimo di una buona riuscita della gara, a causa del maltempo e delle temperature troppo alte, fortunatamente il cielo ha sorriso agli organizzatori con una giornata spettacolare, anche se fino alle 7 di mattina pioveva fortissimo poi ha smesso ed è uscito il sole. Tutto è andato per il meglio, grazie al meraviglioso lavoro degli organizzatori e di tutti i volontari e, ovviamente, alla presenza di numerosissimi atleti, ben 113 al via.

La partenza è stata data dalla piazza di Doues, dopo circa 600 metri di corsa a piedi, è arrivata la piazzola per mettersi gli sci.

Da questo punto iniziava la salita tra prati innevati e bosco fino ad arrivare al colle di Besse, una salita di circa 1100 metri, fino a quota 2300 metri. Quindi seguiva una discesa per 300 metri di dislivello fino alla croce di Champillon. Qui cambio pelli e nuova salita di altri 300 metri di dislivello, fino all'alpeggio TZA dove era posto il traguardo.

Bella gara quindi, con un dislivello significativo e una discesa intermedia, giusto per rodare i cambi di assetto. Hanno fatto un sol boccone della concorrenza i vincitori di giornata: il francese Mathèo Jacquemoud nella gara maschile e Gloriana Pellissier nella femminile. Per il giovane francese 1h12'04 il tempo finale che relega Denis Trento sul secondo gradino del podio in 1h15'44”, con lo junior Nadir Maguet ottimo terzo in 1h22'18” a completare il podio. Li seguono François Cazzanelli 4° in 1h24'04”, Matteo Stacchetti 5° in 1h24'24”, Fabio Cavallo 6° in 1h24'42”, Dario Dealberto 7° in 1h25'26”, Mattia Luboz 8° in 1h25'46”, lo Junior Stefano Stradelli 9° in 1h25'48” e Maurizio Enrici 10° in 1h27'26”. A Enrico Titolo la vittoria nella categoria Over 45 e all'inossidabile Carlo Chabod la vittaria nella Over 55

Reduce dal successo in Coppa Italia ottenuto appena 3 giorni prima, Gloriana Pellissier del Centro Sportivo Esercito domina la prova femminile in 1h30'46”, seconda Tatiana Locatelli in 1h45'45”, terza Claudia Titolo in 1h53'07”, quarta Alessandra Cazzanelli in 1h55'43” e quinta Milena Ghiradi in 2h02'20”.

Allo junior Gabriele Collomb la vittoria nella Tecnica Libera.

In allegato la classifica completa.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti