Domenica si disputa la Marcialonga di Fiemme e Fassa, terza prova della FIS Marathon Cup di sci fondo

Di GIANCARLO COSTA ,

Marcialonga 2013 (foto Newspower)
Marcialonga 2013 (foto Newspower)

Ormai ci siamo. La terza tappa della FIS Marathon Cup, dopo la Sgambeda di Livigno e l’austriaca DolomitenLauf, è alle porte: domenica andrà in scena la Marcialonga di Fiemme e Fassa, giunta ormai alla sua 41esima edizione, e sono molti gli atleti attesi a una buona prestazione.

Tra questi anche i “cinque più una” del Molinari Marathon Ski Team che sono alla ricerca dei punti per crescere nella graduatoria mondiale delle granfondo Worldloppet. A guidare la spedizione l’esperto Fabio Santus, vincitore della FIS Marathon Cup del 2010, e che quest’anno ha dimostrato di poter stare ancora al vertice del movimento. Attualmente il bergamasco dei Carabinieri vanta 46 punti nel ranking della FIS Marathon Cup 2014, a pari merito con il compagno di squadra Simone Paredi del CS Esercito, entrambi al decimo posto. Specialisti della tecnica libera i due fondisti dovranno interpretare la Marcialonga con estrema attenzione, poiché la gara si disputa in tecnica classica e vede favoriti gli scandinavi.

«Abbiamo fatto una preparazione estiva con l’obiettivo di crescere anche in tecnica classica e domenica speriamo di poter raccogliere i frutti».

A fare gioco di squadra ci sarà anche il giovane alpino Alan Martinelli, nuovo acquisto del Molinari Marathon Ski Team che domenica scorsa ha chiuso la DolomitenLauf in ottava posizione, e i più esperti Sergio Bonaldi, detentore della coppa di cristallo delle granfondo, e il gardenese Florian Kostner.

In classifica generale femminile la trentina del gruppo sportivo Forestale, Antonella Confortola occupa la quinta posizione, e con due vittorie consecutive la finlandese Riita-Liisa Roponen sembra essere la vera dominatrice del circuito.

Marcialonga è uno degli eventi più attesi del circuito Worldloppet: il percorso si snoda sulle nevi delle valli di Fiemme e di Fassa, partendo da Moena e, dopo un giro di boa a Canazei, culmina in quel di Cavalese, al termine di 70 chilometri.

Fonte CometaPress

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti