Domenica la Devero Ski Alp, terza tappa dell'International Ski Tour

Di GIANCARLO COSTA ,

2a salita/discesa al Devero Ski Alp 2013 (foto organizzazione)
2a salita/discesa al Devero Ski Alp 2013 (foto organizzazione)

Di Lorenzo Scandroglio

La terza tappa di International Ski Tour, campionato italo - svizzero di scialpinismo organizzato dall'Associazione Linea Verticale, è alle porte: domenica 27 gennaio alle 9:30 prende il via davanti all'ex albergo Cervandone, all'Alpe Devero (Baceno, Provincia di Verbania), la nuova gara di ski alp. A coppie (tranne che per gli under 18 che saranno impegnati in una individuale su percorso accorciato), come nella tradizione del Devero, ma non più a staffetta. 1450 metri di dislivello positivo per due salite e due discese. Fioccano intanto le iscrizioni (a lunedì 21 gennaio sono già 30 le coppie preiscritte on line), con team che lasciano presagire sfide molto avvincenti per la classifica generale. La presentazione della gara, il programma, i duelli... 

La Devero Ski Alp procede la sua marcia verso il ritorno (si parla di "ritorno" perché già in passato questa manifestazione aveva assurto ai fasti dei campionati di specialità a coppie) ad una gara di scialpinismo allineata ai parametri del calendario federale, ovvero lunga e tecnica. Traghettata verso questo obiettivo da un comitato composto dal Comune di Baceno, dalle Pro Loco di Baceno e Crodo, dall'Associazione Linea Verticale, dalle Guide Alpine Valle Ossola e, a partire dall'edizione 2011, dallo Sci Club Antigorio, domenica 27 gennaio comincia a mostrare le sue carte migliori: quelle di un ambiente superlativo, favorevole alla pratica dello scialpinismo come è difficile trovare altrove. Da quest'anno anche gli Alpini al fianco della Devero Ski Alp che, per decisione dello Sci Club Antigorio, sarà Memorial Mario Merelli.

La gara, il percorso, i materiali obbligatori per i partecipanti

La partenza è collocata di fronte all'ex albergo Cervandone (1630 m). L'itinerario prevede due salite (bandierine verdi) e due discese (bandierine rosse). La prima salita assomma 750 metri di dislivello positivo, la seconda 700 metri per un dislivello positivo totale di 1450 metri. I concorrenti inizieranno, pelli sotto gli sci, la prima salita percorrendo la piana dell'Alpe Devero verso la frazione Canton, sfilando dapprima a destra della Casa Vacanze La Rossa, poi piegando a sinistra sulla pista di servizio battuta (non quella utilizzata dai bob) che sale verso Crampiolo. Si abbandona la pista in direzione di Campello (1718 m) e si prosegue verso i Piani della Rossa passando nei pressi della catena del sentiero estivo dove, probabilmente (ma verrà comunicato nel briefing pre-gara in base alle condizioni), si dovranno togliere gli sci per una decina di metri, prima di proseguire fino ai Piani della Rossa (2051 m) con delle inversioni. Giunti ai piani della Rossa si svolta a destra e, sempre con inversioni, si sale in direzione del Pizzo Stange (la salita starà leggermente a destra) fino a quota 2350 m. A questo punto, tolte le pelli e impostato l'assetto da discesa, si raggiungono nuovamente i Piani della Rossa. Cambio pelli e inizio della seconda salita (per i giovani under 18 invece la discesa prosegue in direzione dell'Alpe Devero seguendo le bandierine rosse). La seconda salita è collocata sull'itinerario classico del Pizzo Bandiera (vedi foto) e sale nella morena glaciale di destra. Il cambio pelli è collocato a quota 2700 metri, all'inizio del pendio finale del Bandiera. La discesa, guardando l'anfiteatro del Ghiacciaio della Rossa, corre a sinistra della valletta morenica di salita. Giunti ai Piani dell Rossa, i concorrenti proseguono fino all'Alpe Devero e concludono la loro prova davanti all'ex albergo Cervandone.

Fra i materiali obbligatori Artva, pala, sonda, casco, telo termico, doppio strato sia per la parte superiore che per quella inferiore, zainetto. Le prime 5 coppie maschili e le prime tre femminili saranno sottoposte a controllo obbligatorio. Poi controlli a sorteggio.

Preiscrizioni, avvertenze e sfide

Le pre-iscrizioni on line sono ancora aperte sul sito ufficiale www.internationalskitour.it fino alle ore 18 di sabato 26 gennaio 2013. Ma veniamo alle sfide: la gara a coppie costringe gli sfidanti al vertice della classifica generale a trovare un socio all'altezza delle proprie ambizioni ma, al contempo, a cercare fra atleti con i quali ci sia una buona intesa. Sono già 30 intanto (aggiornamento di lunedì 21 gennaio) le coppie preiscritte con alcuni nomi che rivelano quanto potrebbe essere equilibrata la gara: gli elvetici Christian Biffiger - Philipp Zenklusen, gli ossolani Mauro Darioli - Erwin Deini, il team cusiano-varesotto Davide Ciocca - Pietro Broggini... L'alto livello di quest'anno lascia però intendere che potrebbero non mancare le soprese, anche grazie allo zampino di altre coppie.

Pre-iscrizioni Under 18

Per gli under 18, che correranno una gara individuale su percorso accorciato, si segnala che possono pre-iscriversi riportando nel campo B, al posto del nome del compagno di gara, l'indicazione "Under 18".

Programma

h. 7:30 - 9:00: iscrizioni presso l'ex albergo Cervandone (€. 25,00 comprensive di iscrizioni, gadget tecnico e pranzo);

h. 9:15 controllo Artva e ingresso nell'area di partenza;

h. 9:25 briefing sulla linea di partenza;

h. 9:30 partenza;

h. 12:30 - 14:30 pranzo a cura degli Alpini presso Foro Boario di Crodo. Per gli accompagnatori è possibile acquistare a €. 10 il buono pranzo direttamente al Foro;

h. 14:30 premiazioni (prime 5 coppie maschili, prime 5 femminili, primi 3 under 18 uomini e prime 3 under 18 donne, 2 master e numerosi premi a sorteggio fra cui un paio di scarponi Merelli).

Info, cronache e classifiche

www.internationalskitour.it - ph. +39.0324.63154 - mob. ph. +39.339.4046395

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti