Domenica si corre la Tre Rifugi, 60 anni di storia dello scialpinismo

Di GIANCARLO COSTA ,

Il_lavoro_di_tracciatura_del_percorso nell'edizione 2011
Il_lavoro_di_tracciatura_del_percorso nell'edizione 2011

Il lavoro del Comitato Organizzatore della Tre Rifugi è frenetico. Per la tappa di Coppa Italia - Trofeo Scarpa si lavora incessantemente su più fronti, dalla segreteria operativa per le iscrizioni ai volontari impegnati alla tracciatura del percorso.

Le condizioni del manto nevoso sono ottimali, le creste e le cime che vedranno il passaggio degli atleti sono oramai segnalate e messe in sicurezza. La neve a nord è ancora farinosa mentre negli altri versanti è già trasformata. Nelle prossime ore i volontari del Cai, il Soccorso Alpino, e le Guide Alpine termineranno di segnalare il percorso di gara che come lo scorso anno sarà tecnico e molto spettacolare.

Per avere un'idea dell'incredibile lavoro svolto dai volontari coordinati da Sergio Rossi e da Matteo Canova, sono stati disposti più di settecento metri di corde fisse lungo la cresta di San Lorenzo e della Rocca dell'Infernotto, oltre ad aver portato in quota cinque scale a pioli per superare dei tratti altrimenti impraticabili.

L'unica modifica apportata al percorso è stata quella di portare l'arrivo a Borrello a quota 1429 metri. La gara avrà un dislivello totale di sola salita di 2456 metri diluiti in tre salite per uno sviluppo totale di oltre ventuno chilometri.

Per garantire la massima sicurezza lo Sci Club Valle Ellero è riuscito a far arrivare un gatto delle nevi al Rifugio Mondovì che rimarrà a disposizione per ogni evenienza sino a domenica. Il Rifugio Mondovì e il Rifugio Garelli saranno aperti e in grado di dare supporto a tutti gli appassionati che vorranno vivere in prima persona lo spettacolo della Tre Rifugi. Inoltre la Ferrino, main sponsor della manifestazione, offrirà un gadget a tutti gli scialpinisti che saliranno al Monte Castello e al San Lorenzo.

La Tre Rifugi, nonostante abbia eliminato la gara a Tecnica Libera dalla competizione ufficiale, per onorare l'importante traguardo delle sessanta candeline ha voluto ricordate le proprie origini organizzando la gara "Ora come allora" una manifestazione riservata agli sci stretti che partirà sabato mattina alle ore 8 dalla Certosa di Pesio.

Per quanto riguarda il programma della gara internazionale della domenica mattina, sabato pomeriggio al Palazzetto dello Sport di Roccaforte Mondovì inizierà la distribuzione dei pacchi gare e dei pettorali, mentre alle ore 17.30 ci sarà il briefing di presentazione della gara.

Domenica mattina la Tre Rifugi partirà dalla Certosa di Pesio alle ore 8. Per tutti gli atleti sarà predisposto un servizio navetta per raggiungere la partenza e viceversa.

Fonte Areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti