Domenica si chiude la stagione scialpinistica agonistica con il 63º Trofeo Parravicini – Carona (BG)

Di GIANCARLO COSTA ,

Trofeo_Parravicini_2011_(foto_Selvatico).jpg
Trofeo_Parravicini_2011_(foto_Selvatico).jpg

E' iniziato il conto alla rovescia per la 63^ edizione del Trofeo Parravicini, alle ore 9 di domenica mattina partirà dal Rifugio Calvi la prova finale della Coppa Italia - Trofeo Scarpa.

Lo Sci Cai Bergamo in questi giorni, è al lavoro per la tracciatura e per la messa in sicurezza del percorso di gara.

«Dal Rifugio Calvi i nostri responsabili ci tengono costantemente informati sull'evoluzione della situazione». Ha detto Gianni Mascadri, coordinatore della gara. «Queste ultime nevicate - ha continuato Mascadri - sono state una vera e propria manna dal cielo, l'altro giorno i cartelli segnavia nei pressi del Rifugio erano quasi interamente sepolti. Ora, con aiuto delle temperature primaverili, il manto nevoso si sta assestando. Stiamo lavorando per ultimare la tracciatura del percorso originale, anche se solo venerdì mattina avremo chiara la situazione. Ci sono alcune incertezze come la salita del Grabiasca sino a quota 2463 metri, e la salita al Madoninno. La decisione finale la prenderemo sabato mattina. Per quanto riguarda la strada che porta al Rifugio Calvi è completamente pulita e percorribile sino alla diga. Gli atleti e tutti gli appassionati dovranno camminare solo quindici minuti per raggiungere il Rifugio».

Il 63^ Parravicini, sulla carta, è caratterizzato da cinque salite, la prima andrà in direzione Grabiasca, la seconda raggiungerà il Monte Reseda, dopo il passaggio al Calvi gli atleti saliranno il Monte Madonnino. L'ultimo tratto di salita e la prima parte di discesa dovranno essere affrontate con gli sci nello zaino.

Gli atleti al termine della discesa verso il Lago Curiosi saliranno verso la Cima Coppi del Trofeo Parravicini posta in vetta al Monte Cabianca a quota 2601 metri. Anche in questo caso il tratto finale dovrà essere percorso a piedi con gli sci nello zaino. Raggiunto il Lago Fregabolgia l'ultima asperità della giornata sarà una breve salita (meno di cento metri di dislivello) che porterà le squadre davanti al Rifugio Calvi. Il dislivello totale è di 1500 metri diluiti in oltre sedici chilometri di sviluppo.

Per quanto riguarda la speciale classifica di Coppa Italia - Trofeo Scarpa, Denis Brunod della Polisportiva Mont Avic conduce con 159 punti, in seconda posizione troviamo l'atleta del Centro Sportivo Esercito Manfred Reichegger con 132 punti. Matteo Eydallin (CS Esercito) è terzo con 128 punti.

Francesca Martinelli (SC Alta Valtellina) è in vetta alla classifica femminile con 132 punti, Elisa Compagnoni (SC Alta Valtellina) è seconda con 78 punti. In terza posizione, a pari merito ci sono Roberta Pedranzini (SC Alta Valtellina) e Gloriana Pellissier (CS Esercito), entrambe hanno 68 punti.

Se nella classifica maschile i giochi sono oramai delineati, tra le donne, escludendo la prima posizione, oramai in tasca alla Martinelli, la lotta per il podio si giocherà sulle creste del Madonnino.

Le classifiche di Coppa Italia - Trofeo Scarpa si possono consultare su www.coppaitaliaskialp.it.

Fonte Areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti