Definiti i percorsi dei Campionati Italiani Giovanili di scialpinismo: si gareggerà sulla pista Valena del Tonale | Snow Passion

Definiti i percorsi dei Campionati Italiani Giovanili di scialpinismo: si gareggerà sulla pista Valena del Tonale

Di GIANCARLO COSTA ,

Davide Magnini (foto merler)
Davide Magnini (foto merler)

«La meglio gioventù» dello scialpinismo si dà appuntamento a Vermiglio e al Passo del Tonale, che domenica 7 gennaio ospiteranno i Campionati Italiani Giovanili di scialpinismo, con in palio i titoli tricolori della specialità classic per le categorie cadetti, junior e under 23, maschili e femminili.
Le recenti nevicate hanno regalato una veste ideale ai percorsi di gara, che verranno tracciati nella zona della pista Valena del Tonale dai tecnici del Brenta Team, impegnato nell'organizzazione con il supporto del Consorzio Adamello Ski. «Le condizioni sono ottimali e i percorsi saranno degni di un campionato italiano – spiega il responsabile tecnico Rino Pedergnana – Nelle prossime ore provvederemo alla tracciatura definitiva, sfruttando le caratteristiche della pista Valena e della zona circostante. Anche sotto il profilo tecnico, i tracciati saranno di ottima levatura, quello che serve per assistere a delle competizioni avvincenti, che possano premiare i migliori giovani interpreti di questa disciplina».

Approfittando dell'impianto di risalita, il pubblico potrà seguire da vicino lo sviluppo delle gare e garantire il proprio sostegno agli atleti, che si confronteranno su distanze differenti a seconda della categoria. I cadetti e le donne junior dovranno coprire circa 7 chilometri e 700 metri di dislivello positivo, mentre per gli junior maschi e le under 23 donne i chilometri di gara saranno 10, con 1000 metri di dislivello. Gli espoir maschi, infine, si daranno sportiva battaglia su un tracciato di 13 chilometri e 1400 metri di dislivello.
I primi a partire, alle 9 del mattino, saranno però gli skialper in erba delle categorie ragazzi e allievi, che daranno vita a una gara promozionale aperta ai nati tra il 2004 e il 2008, con una piccola premiazione a parte. «La prova avrà una durata di una ventina di minuti – precisa Pedergnana – Ci saranno due brevi salite e due discese. Il nostro intento è quello di promuovere lo scialpinismo anche nelle fasce d'età più basse, in modo da dare l'opportunità ai più giovani di prendere familiarità con questo sport e arrivare alle categorie agonistiche già con una buona base di preparazione».
Dopo la gara promozionale, sarà la volta delle sei prove tricolori. I cadetti maschi e femmine e le junior donne prenderanno il via alle 9.30, seguiti alle 9.45 dagli junior maschi e dalle under 23 donne. La chiusura spetterà agli under 23 maschili, che scatteranno alle 10, con premiazioni finali per tutti alle 14.30 al polo culturale di Vermiglio.

Tra gli atleti più attesi c'è il campione di casa Davide Magnini, che è stato recente protagonista nelle prove dei Campionati Italiani disputate a Valdidentro, dove ha centrato un bel secondo posto assoluto e la vittoria di categoria (under 23) nella prova vertical. Per info: www.brentateam.com
Fonte pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti